Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Tag Archivi: studio

Coronavirus, la distribuzione geografica dei geni rispecchia la mappa del contagio: lo dice uno studio

La distribuzione geografica in Italia di certi geni importanti per regolare la risposta immunitaria potrebbe spiegare perché alcune regioni e alcune province sono state più duramente colpite dal nuovo coronavirus rispetto ad altre: i portatori di certi geni nel proprio dna potrebbero essere più suscettibili a sviluppare la sindrome covid. Lo rivela un vasto studio pubblicato sull’International Journal of Molecular ...

Leggi Articolo »

Il Mar Mediterraneo era molto più caldo ai tempi dell’Impero Romano: lo dice uno studio italiano

Il mar Mediterraneo ha vissuto una fase di eccezionale riscaldamento al tempo dell’Impero Romano: le temperature superficiali avrebbero addirittura superato di due gradi i valori medi registrati alla fine del XX secolo, rendendo il periodo romano come il più ‘bollente’ degli ultimi 2.000 anni. Lo dimostra lo studio pubblicato sulla rivista Scientific Reports dal Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr), con ...

Leggi Articolo »

Coronavirus, gli under 20 hanno meno possibilità di ammalarsi: lo dice uno studio inglese

Le persone sotto i 20 anni hanno metà del rischio di contrarre il Covid-19, e in poco meno dell’80% dei casi l’infezione è asintomatica. Lo afferma uno studio, basato su un modello matematico, della London School of Hygiene and Tropical Medicine, pubblicato dalla rivista Nature Medicine, in base al quale i ricercatori traggono la conclusione che la chiusura delle scuole ...

Leggi Articolo »

Coronavirus, antinfiammatorio riduce la mortalità: lo dice uno studio

Un farmaco economico, costa circa 6 euro a paziente, e ampiamente disponibile da tempo, l’antinfiammatorio steroideo desametazone, potrebbe essere la prima terapia anti-Covid a salvare la vita ai pazienti gravemente colpiti dal coronavirus. E’ quanto emerge da uno studio dell’Università di Oxford (Gb). Secondo i ricercatori il desametazone riduce di un terzo il rischio di decesso per i pazienti posti ...

Leggi Articolo »

Coronavirus, in vacanza il 51% degli italiani ma solo il 5% ha già prenotato

Poco più della metà degli italiani (51%) ha deciso di andare in vacanza nei prossimi mesi, anche se solo il 5,5% ha già prenotato. Sul versante opposto, sono 25 milioni gli italiani (maggiorenni) che hanno scelto di non partire (49%), dei quali quasi 8 milioni per impossibilità economiche (15,3%) principalmente tra le categorie dei lavoratori autonomi (21,4%) in misura doppia ...

Leggi Articolo »

Coronavirus, per i comuni italiani perdite per 1,6 miliardi

Il Coronavirus travolge anche i circa 8 mila comuni italiani, che si ritrovano le cassa prosciugate dei vari tributi e rischiano il dissesto. Secondo uno studio di Demoskopika nel bimestre marzo-aprile del 2020, le casse degli enti locali hanno subito una perdita di oltre il 65% delle entrate derivanti dai principali tributi locali: oltre 1,6 miliardi di euro in meno ...

Leggi Articolo »

Il Coronavirus arriva in fiumi e acque reflue, ma è inattivo: lo dice uno studio italiano

Il nuovo coronavirus riesce ad arrivare anche nelle acque reflue e in quelle dei fiumi, ma è inattivo, dunque incapace di contagiare nuovamente l’uomo. Lo indica la ricerca condotta dall’ospedale Sacco, università Statale di Milano e Cnr (Consiglio nazionale delle ricerche) nell’area metropolitana di Milano, pubblicata sul sito medRxiv, che raccoglie i lavori non ancora passati al vaglio della comunità ...

Leggi Articolo »

Coronavirus, il 100% dei pazienti guariti sviluppa gli anticorpi: lo dice uno studio

“Seppure in quantità variabili, i pazienti guariti da Covid-19 producono anticorpi contro il virus. Questo è bene perché rende affidabile la diagnosi sierologica e, se gli anticorpi fossero proteggenti, promette bene per l’immunità”. Per il virologo Roberto Burioni che lo annuncia su Twitter è una “buona notizia” quella che arriva da uno studio cinese su ‘Nature Medicine’, firmato da scienziati della Chongqing ...

Leggi Articolo »

Coronavirus, l’esito dell’infezione si decide nelle prime due settimane: lo dice uno studio

L’esito dell’infezione da Covid-19 si potrebbe definire già nei primi 10-15 giorni dal contagio. E può dipendere dall’esposizione virale, dalla debolezza immunitaria o da uno sforzo fisico intenso nei giorni dell’incubazione. Lo rivela il primo modello scientifico elaborato da tre ricercatori italiani e descritto nella pubblicazione a cura di Paolo Maria Matricardi (Charité Universitätsmedizin Berlino), Roberto Walter Dal Negro (National ...

Leggi Articolo »

Coronavirus, lo studio americano: “I sintomi possono durare 37 giorni”

I sintomi dell’infezione da Covid-19 possono durare dai 6 ai 37 giorni, e le particelle del virus sono state rilevate anche dopo la scomparsa dei sintomi: lo segnala uno studio coordinato dai Centers for diseases control (Cdc) americani, pubblicato sulla rivista Nature Medicine. Nella ricerca il gruppo guidato da Claire Midgley ha analizzato in modo dettagliato il quadro virologico, clinico ...

Leggi Articolo »