Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Tag Archivi: scuola

Regione Campania – 160 milioni di euro per edilizia scolastica

Un miliardo e 700 milioni di euro per il triennio 2018-2020 per l’edilizia scolastica di cui 160 destinati agli istituti della regione Campania. Data la situazione non facile dei plessi campani, però, la cifra potrebbe non bastare. Lo stanziamento è comunque un passo in avanti, perché nell’accordo siglato nella Conferenza Unificata si avrà più trasparenza, efficienza e un miglioramento della ...

Leggi Articolo »

Salute – Sempre più frequente il mal di schiena già a 11 anni

Non sono più solo gli adulti a lamentare acciacchi alla colonna e colpi della strega: il mal di schiena colpisce sempre più bambini, con dolori anche invalidanti fin dalla pubertà. E se la colpa è da attribuire in larga parte alla postura china su tablet e pc, fare sport in modo regolare può ridurre il rischio di sviluppare lombalgie. “Sempre ...

Leggi Articolo »

Spese scolastiche, metà degli italiani non sa di poterle detrarre

Quasi un italiano su due non sa di poter detrarre il 19% delle spese per la scuola dei figli. Il dato emerge dal nuovo Osservatorio mensile di Findomestic, realizzato in collaborazione con Doxa. “Il 41% degli intervistati -afferma Claudio Bardazzi, responsabile dell’Osservatorio della società di credito al consumo del gruppo Bnp Paribas- non è conoscenza dell’agevolazione fiscale e l’8% sceglie ...

Leggi Articolo »

Scuola – In Italia è straniero 1 studente su 10.

Cambia il nostro paese, cambian la scuola. Alla riapertura delle scuole, in Italia le classi sono ancora spiccatamente multiculturali. Secondo i dati raccolti nel Dossier Statistico Immigrazione 2018, che il Centro Studi e Ricerche IDOS, in partenariato col Centro Studi Confronti, presenterà il prossimo 25 ottobre, sono 826.000 gli iscritti di cittadinanza straniera nell’a.s. 2016/2017, circa un decimo (9,4%) della ...

Leggi Articolo »

Disturbi specifici di apprendimento, ne soffrono oltre 250 mila bambini e ragazzi

L’inizio del nuovo anno scolastico è, in genere, un momento molto importante per bambini e ragazzi perché rappresenta l’inizio di un percorso costellato da innumerevoli occasioni di socializzazione e di apprendimento, che si traducono nella massima soddisfazione dei bisogni di conoscenza. Tuttavia, se per la maggior parte di loro è un evento desiderato, per tanti altri può risultare invece più ...

Leggi Articolo »

Il 12 settembre la Giornata nazionale della creatività

All’asilo e poi anche alle elementari e alle medie e superiori, parte della formazione, insieme ovviamente a lezioni e libri di testo, è andare in palestra…di creatività. Il 12 settembre ricorre la Giornata nazionale della creatività e il tema mette tutti d’accordo: docenti e insegnanti. Ma se oltre 9 docenti su 10 sostengono che la creatività abbia un ruolo di ...

Leggi Articolo »

In Italia troppe barriere architettoniche a scuola per i bimbi disabili.

Sono oltre 250mila i bambini e ragazzi con disturbi specifici dell’apprendimento, che riguardano le capacità di leggere, scrivere e calcolare, per i quali è già suonata o suonerà a breve la campanella di inizio anno scolastico. I ragazzi disabili che torneranno a scuola negli istituti statali, secondo dati recenti del Miur, sono invece 245.723. Un’attenzione specifica è importante e se ...

Leggi Articolo »

Scuola – In Italia i prof più anziani e meno pagati

L’Italia è il Paese dell’Ocse con gli insegnanti più anziani: nel 2016, il 58% aveva almeno 50 anni. E sempre meno pagati: nel 2016 i loro stipendi corrispondevano al 93% del loro valore rispetto al 2005. E’ quanto emerge dall’ultima edizione di ‘Education at a glance 2018’, organizzato dall’Organizzazione internazionale per la cooperazione e lo sviluppo economico con l’associazione TreeLLLe. Almeno ...

Leggi Articolo »

Scuola: in 8 milioni tornano sui banchi. Supplenti un falso problema.

Scuola, si riparte oggi, lunedì. Suona la campanella per 8 milioni di studenti. E, alla vigilia dell’inizio del nuovo anno scolastico, il ministro dell’Istruzione, Marco Bussetti, sottolinea come sia un “falso problema che manchino i supplenti”. Secondo il ministro, infatti,”va semplificato il reclutamento”. Da un lato, ha spiegato il ministro, il numero degli studenti cambia ogni anno e quindi è ...

Leggi Articolo »