Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Tag Archivi: curdi

I combattenti curdi hanno lasciato la zona di sicurezza voluta dalla Turchia

I combattenti curdi hanno informato l’amministrazione Usa di essersi completamente ritirati dalla zona di sicurezza voluta dalla Turchia nel Nord della Siria, a poche ore dal scadenza del cessate il fuoco negoziato da Washington con Ankara. Cessate il fuoco che sarebbe stato però prolungato, dopo il vertice tra Putin e ed Erdogan. Secondo quanto precisato alla France presse da un ...

Leggi Articolo »

Oggi la scadenza dell’ultimatum di Ankara ai curdi siriani di deporre le armi

Con l’approssimarsi della scadenza dell’ultimatum di Ankara ai curdi siriani di deporre le armi, che termina oggi, il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, incontra a Sochi il suo omologo russo Vladimr Putin con il quale discuterà gli ultimi sviluppi della situazione in Siria, in particolare l’offensiva lanciata lo scorso 9 ottobre dall’esercito turco per ripulire il Nord-est siriano dalle forze ...

Leggi Articolo »

Erbil – Migliaia di curdi siriani stanno occupando i campi profughi in Iraq

Erbil – Migliaia di curdi siriani stanno occupando i campi profughi della vicina Dohuk, nel Kurdistan iracheno. Arrivano dalle città di Qamishlo, Tell Abyad, Ras al-Ayn e quasi tutti dicono di nutrire sfiducia riguardo alla tregua concordatatra Turchia e USA , oltre a una profonda rabbia contro Donald Trump. Intanto continuano le accuse incrociate riguardo a violazioni del cessate il ...

Leggi Articolo »

“tregua” nel Nord-Est della Siria

La Turchia ha confermato la sospensione della sua offensiva contro le forze curde nel Nord-est siriano avvertendo che non si tratta di un “cessate-il-fuoco” come ha annunciato il vicepresidente americano Mike Pence, ma solo per dare tempo alle forze curde di ritirarsi e per distruggere le loro armi. Lo ha detto il ministro degli Esteri turco, Mevlüt Çavusoglu. “Sospenderemo l’operazione ...

Leggi Articolo »

Crisi curda. L’Ue condanna l’aggressione, ma sulle armi decideranno i singoli Stati.

“La comunità internazionale deve sostenere gli sforzi del nostro paese o cominciare ad accettare i rifugiati” dalla Siria, scrive il presidente turco Recep Tayyip Erdogan in un editoriale pubblicato sul Wall Street Journal per sostenere le sue ragioni sull’offensiva militare contro i curdi nel nord-est della Siria. “La Turchia sta intervenendo dove altri hanno mancato di agire”, è il titolo ...

Leggi Articolo »

La minaccia del sultano: “Andremo fino in fondo. Siamo determinati”.

“Andremo fino in fondo. Siamo determinati. finiremo quello che abbiamo iniziato”, ha detto il presidente Turco Recep Tayyip Erdogan, confermando l’intenzione di non interrompere l’offensiva contro i curdi nel nord-est della Siria. “Con l’operazione fonte di pace, la Turchia ha intrapreso un passo vitale quanto l’operazione a Cipro del 1974″, quando l’esercito di Ankara occupò la parte settentrionale dell’isola in ...

Leggi Articolo »

Siria: prime truppe di Damasco vicino al confine turco. Il richio ora è una guerra totale.

Il rischio ora è una guerra totale sul confine nord della Siria. Le prime truppe di Damasco sono infatti entrate a Tal Tamr, cittadina siriana a una ventina di chilometri dal confine turco, per “contrastare l’aggressione della Turchia”: lo afferma l’agenzia di stampa ufficiale siriana Sana, senza fornire altre precisazioni. Sana dice che però la popolazione locale ha dato il ...

Leggi Articolo »

Primo soldato turco morto nell’offensiva in Siria

Un primo soldato turco è morto nel corso dell’offensiva turca nel nord della Siria, lo ha annunciato il ministero della Difesa di Ankara in un comunicato. Il militare è rimasto ucciso nel corso dei combattimenti tra l’esercito e le milizie curdosiriane delle Unità di protezione del popolo (Ypg). “Un nostro fratello d’armi è morto da martire giovedì 10 ottobre nel ...

Leggi Articolo »

Questione curda, è stallo al Consiglio di sicurezza dell’Onu.

Il consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite non è riuscito a trovare un’intesa per una dichiarazione comune sull’offensiva della Turchia in Siria. Da una parte sei Paesi europei – Germania, Belgio, Francia, Polonia, Gran Bretagna ed Estonia – che hanno proposto appunto una dichiarazione congiunta in cui chiedere l’immediata cessazione delle attività militari di Ankara, avviate unilateralmente. Dall’altra, la Russia ...

Leggi Articolo »