Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Tag Archivi: BCC

In calo il debito pubblico, a novembre sceso a 2.275 miliardi di euro.

Scende il debito. A novembre, secondo i dati del supplemento statistico di Bankitalia, il debito delle amministrazioni pubbliche è stato pari a 2.275 miliardi, in diminuzione di 14,7 miliardi rispetto al mese precedente. Si tratta del livello più basso da aprile dell’anno scorso. L’andamento riflette la riduzione delle disponibilità liquide del Tesoro (20,2 miliardi, a 33,1; erano pari a 46,1 ...

Leggi Articolo »

Riforma del Credito Cooperativo. I mutamenti saranno profondi.

La fase di costituzione dei Gruppi Bancari Cooperativi, ai sensi della legge di riforma del Credito Cooperativo, è entrata nel vivo e nei prossimi mesi si definiranno compiutamente i nuovi assetti strategico-organizzativi all’interno della categoria. “I mutamenti saranno profondi, fortemente innovativi e l’impegno riformatore comporterà sforzi rilevanti, soprattutto nell’ambito della razionalizzazione di un sistema complesso e articolato come quello che ...

Leggi Articolo »

Mercati – Lo Spread Btp apre stabile a 141 punti.

Lo spread tra Btp e Bund apre stabile a 141 punti con un rendimento all’1,99%.  L’euro resta forte in avvio degli scambi in Europa a 1,2212 dollari da quota 1,2218 registrata alla vigilia quando aveva corso da 1,2060 dollari dell’apertura. Contro lo yen la moneta unica vale 135,36. L’oro è in rialzo dello 0,27% in Asia a 1.341,63 dollari l’oncia. ...

Leggi Articolo »

Mercati – Lo Spread Btp apre stabile a 145 punti.

Lo spread tra Btp e Bund apre stabile a 145,2 punti con un rendimento al 2,03%. Piazza Affari nei primi scambi conferma il leggero rialzo dell’avvio: l’indice Ftse Mib sale dello 0,2%, con Fca che cresce del 2,6% e Ferragamo del 2,2%. Bene anche Ubi e Prysmian, che salgono poco oltre il punto percentuale, piatte con intonazione positiva le banche ...

Leggi Articolo »

Mercati – Lo Spread Btp Bund in calo a 149 punti

Avvio di giornata in calo per lo spread fra Btp e Bund che alle prime battute segna 149 punti contro i 156 della chiusura di ieri. Il rendimento del decennale italiano sale però al 2,04%. Euro poco mosso in avvio di seduta sui mercati valutari. La moneta unica scambia a 1,1938 rispetto al dollaro (1,1941 ieri sera dopo la chiusura ...

Leggi Articolo »

Mercati – Lo Spread Btp/Bund apre poco mosso a 156 punti.

Avvio poco mosso per lo spread fra Btp e Bund. Il differenziale segna 156 punti contro i 155 della chiusura di lunedì. Il rendimento del decennale italiano è pari all’1,999%.Euro stabile in avvio di seduta. La moneta unica scambia a 1,1966 rispetto al dollaro dopo la perdita dello 0,5% delle quotazioni di lunedì. In Asia si rafforza lo yen che ...

Leggi Articolo »

Mercati – Lo Spread Btp apre in calo a 154,7 punti.

Lo spread Btp-Bund apre in calo a 154,7 punti dai 158 della vigilia e i 156 della chiusura di venerdì. Il rendimento è all’1,98%. L’euro è in lieve calo sul dollaro ma si mantiene sopra quota 1,20 a 1,2010. Contro lo yen la moneta europea vale 136,03. L’oro è stabile sui mercati asiatici a 1.318,45 dollari l’oncia segnando una variazione ...

Leggi Articolo »

Mercati – Lo Spread Btp apre stabile a 158 punti.

Lo spread tra Btp e Bund apre stabile a 158,1 punti con un rendimento al 2,02%. Piazza Affari apre in rialzo. In avvio il Ftse Mib segna un +0,16% a 22.547 punti. Euro in lieve ribasso a 1,2057 dollari in avvio degli scambi in Europa. Contro lo yen la moneta unica vale 136,43. L’oro scende a 1.318,59 dollari l’oncia in ...

Leggi Articolo »

Mercati – Lo Spread Btp-Bund apre stabile a 162 punti.

Lo spread tra Btp e Bund apre stabile sulla quotazione registrata ieri in chiusura a 162,1 punti con un rendimento che torna di poco sopra il 2%, al 2,08%. Avvio in rialzo per Piazza Affari nella seconda seduta del 2018. L’indice Ftse Mib ha iniziato le contrattazioni in progresso dello 0,21% a 21.890 punti. L’euro resta ‘forte’ sopra quota 1,20 ...

Leggi Articolo »

La rincorsa dell’euro sul dollaro e gli interessi di chi governa l’economia europea.

Era prevedibile, con l’inizio del nuovo anno gli investitori prendono profitto dopo la buona performance del 2017 sfruttando il timore che un euro forte possa penalizzare l’export europeo. Troppo forte infatti l’euro, la moneta unica si è spinta fino a 1,2081, al top da tre anni rispetto al dollaro, e continua a rafforzarsi puntando verso la soglia di 1,21 dollari. ...

Leggi Articolo »