Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Sport – Il basket Bellizzi fa visita allo Sporting Portici

redazione

Dopo la convincente prova in casa, in gara 1 di semifinale playoff, il basket Bellizzi fa visita allo Sporting Portici per gara 2 e provare già a chiudere la serie. Coach Orlando si affida allo stesso starting five di Domenica composto da Bongoma, Spinelli, Di Mauro, Valentino e Giordano, mentre coach Persico modifica il quintetto affidandosi a Del Prete, Minervini F, Mondola F, La Pasta G e Cuomo.  Pronti via e Di Mauro piazza subito una bomba sul primo possesso, a cui risponde subito Minervini, Valentino trasforma i tiri liberi scaturiti da un fallo su azione di tiro, Del prete dall’altro lato del campo impatta nuovamente incuneandosi in area. Spinelli riporta avanti i suoi con un jumper ma ancora Minervini dalla lunga distanza porta per la prima volta in vantaggio Portici (8-7). Bellizzi capisce che la partita si deve iniziare a giocare soprattutto in difesa, alza la pressione a tutto campo e la mossa porta frutti, dopo 2 palle recuperate e il contropiede trasformato da Bongoma, coach Persico è costretto al time out sul punteggio di 8- 16. Minervini prova a dare una scossa ai suoi, trovando soluzioni in penetrazione e in palleggio arresto e tiro. In attacco Bellizzi non sbaglia quasi niente e realizza con continuità e con diversi protagonisti sia da sotto che dalla tre punti, si iscrivono infatti a referto tutti i giocatori scesi in campo.  Il primo intervallo vede gli ospiti avanti 23-17. Nel secondo quarto la squadra allestita dal g.m. Scannapieco scava il solco che risulterà decisivo, in dieci minuti la difesa giallo-blu concede ai locali solo 5 punti, mentre in attacco continua ad essere una macchina da guerra, tre bombe consecutive in apertura di periodo a firma di Di Mauro e Bassano (2) piegano in due Portici che non riesce a controbattere. Ancora Giordano con 5 punti in fila e il neo entrato Norci da subito protagonista in difesa e in azioni di palle vaganti riescono a mantenere l’inerzia a favore dei salernitani. L’unica pecca di questo quarto, che si chiude sul punteggio di 22-43, sono i tanti errori dalla lunetta. Negli spogliatoi coach Orlando catechizza i suoi sul non abbassare la guardia ma sul continuare a giocare forte ancor più di prima, per la crescita del gruppo e per rispetto degli avversari. La squadra risponde presente e nonostante il moto di orgoglio di Portici capitanato da Minervini e Del Prete, non si scompone e continua a giocare muovendo la palla e collaborando trovando i punti ancora con Giordano, Di Mauro e Bongoma che riesce a chiudere sul nascere i tentativi di rientro sotto i 20 punti dei locali, anzi Bellizzi sul finire del quarto trova addirittura il massimo vantaggio sul +30 (35-65). Nell’ultimo quarto la partita scorre sul tema precedente, Portici da squadra orgogliosa non molla mai e si affida alle conclusioni dei fratelli La Pasta e di Nocerino per ridurre il gap, mentre Bellizzi prova a gestire al meglio il vantaggio accumulato, anche se in più di un’occasione dimostra di non essere una squadra brava a gestire. Negli ultimi 2 minuti coach Orlando getta nella mischia anche il giovanissimo Villecco che si rende protagonista del canestro conclusivo con un tiro da tre punti che fissa il punteggio finale sul 57-84.  Non resta che attendere la finale contro Pallacanestro Partenope: appuntamento a domenica 21 Maggio, tra le mura del PalaBerlinguer. Ora la squadra cara al presidente Pellegrino attende l’avversaria della finale dallo scontro tra Solofra e Partenope che giocheranno gara 3 sabato pomeriggio a Solofra.