Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Sono 16,654 milioni gli italiani che si muoveranno nel periodo tra Natale e Capodanno

redazione

Sono 16,654 milioni gli italiani che si muoveranno nel periodo tra Natale e Capodanno, con un aumento dell’8,9% rispetto a un anno fa. È la stima indicata dalla Federalberghi in un’indagine realizzata con l’istituto Acs Marketing Solutions. Il giro d’affari complessivo raggiungerà quota 11,6 miliardi, in crescita del 17,6%. Fuori casa si trascorreranno in media 3,8 notti e il 36,4% degli italiani “coglierà l’occasione per fare una vacanza lunga, che comprende sia il Natale sia il Capodanno”. Nel periodo natalizio “l’88% dei viaggiatori resterà in Italia, mentre il 12% prediligerà mete estere. A Capodanno il 72% resterà nel Belpaese, contro un 28% che sceglierà di andare all’estero”. Il 65,2%, secondo lo studio, “usa i social media e la rete per decidere o informarsi sull’offerta nelle diverse località, sui prezzi e sulle strutture di interesse. Oltre il 41% intende vedere la struttura ricettiva prescelta e conoscere i servizi offerti e le caratteristiche”. “La propensione per il viaggio – sostiene il presidente Bernabò Bocca – dimostrata dagli italiani di fronte alle festività natalizie imminenti, conferma il trend di crescita già rilevato l’anno scorso. Una tendenza che fa ben sperare per il turismo e per tutta l’economia del paese: sono conferme importanti per gli operatori del settore”. “Il nostro – aggiunge Bocca – è un comparto estremamente produttivo che con le sue performance non tradisce le aspettative: non si può più pensare che basti a se stesso. Ci aspettiamo che il governo, nella prossima legge di bilancio, riservi al turismo l’attenzione dovuta per il bene del paese, con concrete misure di sostegno al settore soprattutto in tema di fiscalità”.