Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Sigarette di contrabbando dalla Romania alla Campania. 4 arresti in autostrada

redazione

Due carichi di sigarette di contrabbando, provenienti dalla Romania e dirette al mercato campano, sono stati intercettati dalla Guardia di finanza in prossimità della barriera di Napoli Nord sull’A1. Sequestrate oltre 1,6 tonnellate di “bionde” e arrestati quattro contrabbandieri. I militari del Nucleo di Polizia economico-finanziaria di Caserta stavano monitorando da alcuni giorni il tratto autostradale quando hanno individuato i due autocarri che sono stati pedinati fino a quando non hanno terminato la loro corsa nei pressi di due distinti depositi a Casoria e a Casandrino, nel Napoletano. Dopo aver atteso l’inizio delle operazioni di scarico dagli autocarri, i finanzieri hanno deciso di controllare la merce contenuta in grosse scatole di cartone. Hanno così rinvenuto complessivamente circa 8.200 stecche di sigarette di contrabbando per un peso totale di oltre 1,6 tonnellate. Le “bionde”, per un valore di oltre 400mila euro, sono state sottoposte a sequestro e i quattro contrabbandieri, sorpresi mentre scaricavano i mezzi, arrestati. Tutti sono della provincia di Napoli e due hanno precedenti specifici. Tra le sigarette sequestrate anche le cosiddette “cheap white”, prodotte in Russia, Emirati Arabi Uniti, Cina e Ucraina che non potrebbero essere vendute in Italia o all’interno dell’Unione Europea perché non conformi ai parametri di sicurezza previsti dalla normativa comunitaria.