Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Serie A, un terzetto al comando

di Giuseppina Citera

Dopo le prime due giornate di campionato, la Juventus, l’Inter e il Torino sono in testa alla classifica con 6 punti. I bianconeri si sono imposti in casa 4-3 contro il Napoli. Gli uomini di Sarri, che ha seguito la partita dalla tribuna, dominano per un’ora ma sono stati raggiunti da 0-3 a 3-3. Decisiva al 92′ l’autorete di Koulibaly. Dopo un avvio non positivo i piemontesi sono stati abili a concretizzare al meglio le occasioni costruite e hanno realizzato tre reti con il neo acquisto Danilo, il grande ex Higuain, che segnato per la sesta volta contro gli azzurri e Cristiano Ronaldo. Poi il calo fisico e di concentrazione, che ha permesso ai partenopei di rientrare in partita. Ma la cosa non toglie meriti alla squadra di Ancelotti, capace di reagire allo svantaggio iniziale, come nel precedente match contro la Fiorentina, grazie ai nuovi acquisti Manolas, Lozano e Di Lorenzo, che hanno siglato i goal. Durante la pausa per le nazionali, i campani, cercheranno di lavorare per correggere i propri limiti relativi alla fase difensiva (7 gol subiti nelle prime due partite) e quello dovuto al fatto di passare sempre in svantaggio. La sfortunata autorete ha macchiato la prova di Koulibaly, che era stato tra i migliori. Bene anche l’Inter e il Torino, che hanno battuto in trasferta, il Cagliari (1-2) e l’Atalanta (2-3). La squadra di Conte, è stata meno brillante dal punto di vista del gioco rispetto all’esordio, ma ha superato i padroni di casa grazie alla sua concretezza, trascinata dal centrocampista Stefano Sensi, che ha offerto l’assist per l’1-0 a Lautaro Martinez e con una gran giocata si è procurato il rigore trasformato da Lukaku. Ecco gli altri risultati: Bologna – Spal 1-0,  Milan – Brescia 1-0, Lazio – Roma 1-1, Genoa – Fiorentina 2-1, Udinese – Parma 1-3, Lecce – Hellas Verona 0-1 e Sassuolo – Sampdoria 4-1.