Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Serie A, Ronaldo lancia la fuga della Juventus

di Giuseppina Citera

Prove di fuga per la Juventus, che approfitta del passo falso dell’Inter ed incrementa il suo vantaggio nei confronti dei rivali. I bianconeri, infatti, si sono imposti 2-1 in casa contro il Parma, grazie alla doppietta di Cristiano Ronaldo, intervallata dal rete del pareggio di Cornelius.  Nel primo tempo gli uomini di Sarri sono partiti bene e hanno costruito un paio di occasioni prima di sbloccare la sfida al 43′. Nella ripresa, invece, sono calati, ma dopo aver subito la rete del pareggio, sono stati abili a ristabilire subito le distanze e nel finale hanno sofferto la reazione degli ospiti. La Vecchia Signora, dunque, si conferma in testa alla classifica e sale a +4 sull’Inter e a +6 sulla Lazio, che deve recuperare la sfida contro l’Hellas Verona. I nerazzurri non sono andati oltre 1-1 in trasferta contro il Lecce. Mancosu risponde al vantaggio siglato da Bastoni. La manovra lenta e prevedibile, le prestazioni negative di alcuni giocatori fondamentali e la poca lucidità sotto porta sono hanno contraddistinto la prova degli uomini di Conte. I giallorossi si sono difesi con ordine e hanno sfruttato al meglio l’occasione avuta nella ripresa. Prosegue, invece, lo straordinario momento della Lazio, che all’Olimpico ha battuto 5-1 la Sampdoria. Il protagonista assoluto della sfida, è stato il capocannoriere del campionato, Ciro Immobile, che ha siglato una tripletta e sale a quota 23 in stagione. Per i biancocelesti in rete anche Caicedo e Bastos. Gol della bandiera per Linetty. I capitolini, inoltre, hanno conquistato l’undicesimo successo consecutivo. Bene anche la Roma e il Milan, che hanno vinto rispettivamente contro il Genoa (1-3) e l’Udinese (3-2). Terza sconfitta consecutiva in campionato per il Napoli, che ha perso al San Paolo contro la Fiorentina (reti di Chiesa e Vlahovic). Ecco gli altri risultati: Sassuolo – Torino 2-1, Brescia – Cagliari 2-2 e Bologna – Hellas Verona 1-1.