Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Sanza (SA) – Un successo per la ciclo-turismo sulle “Orme dei Trecento”

redazione

Sanza (SA) – Una splendida giornata di sport e di amicizia. Un successo nei numeri per la pedalata “sulle Orme dei Trecento”, una giornata di ciclo-turismo in luoghi di rara bellezza. Duecento  ciclisti arriveranno da ogni parte d’Italia, ieri domenica 7 luglio, partiti allo start dato dal sindaco di Sanza Vittorio Esposito, da piazza XXIV maggio alle 8.30 per percorrere un circuito che li ha portati sulle “Orme dei Trecento”, passando per il Fortino, poi nel Golfo di Policastro, quindi il ritorno a Sanza, con arrivo per le 14.00. Sanza, non per caso, nel ricordo della Spedizione di Sapri che vide morire proprio a Sanza, Carlo Pisacane, il 2 luglio del 1857. L’iniziativa che si è rinnovata anche quest’anno è stata accolta con grande soddisfazione dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Vittorio Esposito. Per l’occasione si è mobilita la Pro Loco, i ragazzi del servizio civile, l’ufficio turistico del Comune, i soci del CAI, la Protezione Civile, la Consulta del Commercio,  i dipendenti del Comune, la Consulta delle donne, per dare accoglienza ed ospitalità ai duecento ciclisti ed il loro seguito. Un’ottima occasione anche per promuovere le eccellenze enogastronomiche del luogo. Infatti, su iniziativa dell’Amministrazione comunale di Sanza che ha aderito all’evento, i partecipanti hanno poi consumato in convivialità il pranzo presso l’area antistante l’antico Monastero di Salemme. Le eccellenze dell’enogastronomia locale anche nei dei cestini viaggio dei ciclisti. Dal pane, ai biscotti, dai salumi ai formaggi, tutto rigorosamente curato dai ristoratori locali che sono partner dell’iniziativa. Tornando però al mero gesto atletico e sportivo, una pedalata di oltre 120 km attraversando i comuni di Buonabitacolo, Montesano, Casalbuono, Lagonegro, Sapri, Torraca, Casaletto Spartano, Caselle in Pittari e  Sanza. Un percorso articolato tra discese e salite, in un panorama mozzafiato, ammirando il paesaggio e con la possibilità anche di visitare il borgo antico di Sanza ed il sentiero del fiume Bussento grazie alla valenza dei soci locali del CAI Montano Antilia. Grande soddisfazione da parte degli amministratori locali di Sanza per la scelta degli organizzatori di individuare il comune ai piedi del Monte Cervati il luogo ideale per questo evento. “L’occasione per dare anche ossigeno alle attività della ricettività locale visto che molti dei ciclisti e delle loro famiglie arriverete a Sanza – ha commentato il Consigliere con delega al Turismo, Angelo Marotta – un altro passo, un nuovo tassello che si inserisce nel più ampio percorso di valorizzazione e promozione turistica della nostra comunità” ha aggiunto Marotta. L’iniziativa rientra nel progetto di promozione del territorio Meeting del Cervati 2019.