Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Sanza (SA) – Ritorna Librando dal primo giugno

redazione

Sanza (SA) – Ritorna l’edizione 2019 di Librando, progetto sociale di lettura “collettiva” promosso dall’amministrazione comunale di Sanza, assessorato alle politiche sociali. Leggere e dialogare con l’autore, confrontarsi e dare vita ad angoli sconosciuti del borgo. Questo il senso delle domeniche di Librando, inserite nel progetto Meeting del Cervati 2019 che quest’anno ha avuto il riconoscimento ufficiale del Maggio dei libri del Ministero dei beni Culturali. Giovani e adulti in un’esperienza di lettura collettiva per fare cultura e riportare al centro dell’attenzione le aree marginali del tessuto urbano, dove non vengono realizzate quasi mai iniziative. Un calendario fitto di iniziative che prenderanno vita sabato 1 giugno e si concluderà domenica 1 settembre, senza escludere la possibilità di ampliare il programma con altri autori ed altre serate di lettura. “un grande lavoro sinergico tra l’amministrazione comunale e le associazioni presenti sul territorio per offrire anche quest’anno una panoramica articolata di autori e libri da leggere insieme – ha commentato l’assessore Marianna Citera – è nostra intenzione ridare vita ad angoli poco frequentati del borgo coinvolgendo i nostri concittadini nella lettura e con la bellezza dei libri. Un programma articolato che spazia dai temi del sociale alla storia, alla poesia. Fin da ora ringrazio gli autori per aver accettato il nostro invito e tutti coloro che collaborano a questa iniziativa che si è rivelata essere un punto fermo della nostra azione di sensibilizzazione sociale” ha concluso l’assessore Citera. Questo il programma di Librando 2019:

sabato 1 giugno ore 10.30 aula magna Scuole Medie – Festa del 2 giugno, “Voler bene all’Italia”, la festa dei piccoli comuni Italiani. Consegna e dibattito sulla Costituzione con gli alunni della Scuola Media di Sanza. Interventi: Assessore Politiche Sociali, Marianna Citera; Sindaco di Sanza, Vittorio Esposito; dirigente scolastica, Antonietta Cantillo; direttore BCC di Buonabitacolo, Angelo De Luca; presidente BCC di Buonabitacolo, Pasquale Gentile, avv. Franco Di Paola, associazione Luca Coscioni.

martedi 4 giugno ore 10.30 aula magna della Scuola Media – Ventivolti, storie e suggestioni tra Afghanistan, Iraq, Libano e Kosovo raccontate dagli studenti della Scuola Media di Sanza

domenica 30 giugno ore 20.30 Piazzetta Guglielmo Marconi – Alfonso De Nardo Uomini e boschi. Il bosco e le aree interne nella questione meridionale. Dopo secoli di sovrappopolamento della montagna meridionale e di diboscamenti forsennati le foreste sono tornate da tempo a espandersi stabilmente sui versanti, anche se in condizioni prevalenti di abbandono e inselvatichimento provocate da fattori riconducibili principalmente alle difficili condizioni orografiche, al costo della manodopera, alla complessità del quadro normativo e vincolistico nazionale e regionale, alla scarsa organizzazione della filiera e alle variazioni del mercato. All’abbandono e all’inselvatichimento del bosco va contrapposto un uso corretto della risorsa forestale esercitato come forma essenziale di manutenzione continua e programmata del territorio, nel rispetto delle indicazioni normative e delle direttive tecniche fornite dalla pianificazione idrogeologica di bacino e dalla pianificazione delle utilizzazioni boschive.

13 luglio ore 20.30 Piazzetta San Giovanni – Un’altra vita. di Filomena Lamberti e voci amiche di Spaziodonna. È il coraggio di testimoniare. Filomena Lamberti, sfregiata dal marito con l’acido, ha raccontato in un libro la sua storia drammatica. Con la presenza dell’avvocato Adele de Notaris dell’associazione Spazio Donna.

24 luglio 20.30 piazzetta San Martino – La guerra per il Mezzogiorno. Italiani, borbonici e briganti 1860-1870 edito da Laterza del Prof. Carmine Pinto. Il brigantaggio era un fenomeno plurisecolare. Il banditismo rurale era del resto largamente diffuso in tutte le società europee e non, fino all’Antico regime, per molti aspetti ancora durante il XX secolo inoltrato. Nel Mezzogiorno italiano il brigantaggio era sempre esistito in questa forma, assumendo colori e bandiere politiche nelle grandi fratture della storia del regno (come alla fine del Cinquecento o alla metà del Seicento). Nel mondo feudale il banditismo era spesso attore delle lotte tra fazioni e gruppi territoriali

25 agosto Piazza la Forgia – 158 Salerno, una provincia da gustare, di Enzo Landolfi Printart Edizioni. I centocinquantotto racconti e le centocinquantotto ricette contenute nel libro, sono state preparate nel corso di altrettante trasmissioni televisive curate dal giornalista Enzo Landolfi e dal suo staff in altrettanti comuni a nord e a sud di Salerno. Un testo un prezioso contenitore di tradizioni non solo cibiche della provincia di Salerno.

01 settembre Piazzetta Arena case popolari – “La divina eterna ballata” di Carmelo Bufano – La ballata è un componimento che si trova in tutte le letterature di lingua romanza: Bufano la trasforma da canto d’amore, quale essa in genere è, in una riflessione sull’eterno, su ciò che è infinitamente esteso, e sul divino, che è la scheggia di onnipotente volontà con la quale quotidianamente ci confrontiamo. Nel libro gli ideali transitano per il corpo umano, le cui membra parlano come in una misteriosa e avvincente vibrazione.