Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Sanza (SA) – Intrigo ad Ischia di Piera Carlomagno chiude il Meeting del Cervati 2018

redazione

Sanza (SA) – Una bella serata di cultura, di lettura, di amicizia e di donne. sabato scorso a Sanza, la chiusura dell’edizione 2018 di Librando, evento di lettura collettiva promosso dall’Amministrazione comunale di Sanza con il giallo: Intrigo ad Ischia di Piera Carlomagno.  In attesa del ritorno a primavera per Librando,  sabato 22 dicembre, nella Chiesetta dell’antica Arciconfraternita Maria SS della Neve, in piazza Plebiscito, Piera Carlomagno,  giornalista professionista, che scrive su «Il Mattino» di Napoli, ha appassionato i presenti con le pagine intense di Intrigo ad Ischia. Piara Carlomagno, grazie ai precedenti romanzi con protagonisti il commissario Baricco e Annaluce Savino, Le notti della macumba (2012) e L’anello debole (2014), ha vinto numerosi premi. È presidente dell’associazione noir «Porto delle nebbie», che cura la sezione «Largo al giallo» del Festival Salerno Letteratura. È laureata in lingua e letteratura cinese e ha tradotto un’opera teatrale dello scrittore Premio Nobel Gao Xingjian. In questo suo nuovo romanzo con protagonisti Annaluce Savino e il commissario Baricco, “Intrigo a Ischia“, la scrittrice racconta di una trasferta di lavoro sull’isola verde”. “Nelle ultime date utili prima delle chiusure stagionali, dovevo visitare, abitare e recensire tre o quattro hotel di lusso, mangiare in alcuni ristoranti e frequentare alcuni locali del by night. Parliamo quindi della fine di ottobre di alcuni anni fa. Ne ebbi un’impressione forte. L’impossibilità del turismo tutto l’anno in un luogo magico come Ischia mi fece pensare alla sua stagione buia, al suo nero. In molti hotel i sontuosi salotti erano già coperti dalla plastica e da lenzuoli bianchi, c’era un’aria di disarmo che mi lasciò strabiliata. Uno di quegli hotel, il più ammaliante direi, mi restò dentro. Così il carattere dei suoi proprietari. Pensai alla piscina. Una morte in piscina ha sempre il suo fascino. Cominciò così, con quell’idea che si insinuava dentro di me mentre contavo camere deluxe e standard, valutavo la consistenza delle stelle, la vicinanza al mare e la temperatura delle acque termali”. Ischia è una delle due location del romanzo, l’altra, la principale come in tutti e tre i libri della serie, è Napoli. La città e il suo centro storico, il vicolo e i suoi personaggi, il popolo, la borghesia e la camorra. Appassionata la lettura dei brani del libro da parte di Concetta, Annamaria e Lucia; tre donne per leggere una storia di donne al centro del romanzo. Preziosa la collaborazione della Consulta delle Donne che poi si sono cimentate anche nel prosieguo della serata conclusasi a palazzo Ansanelli con la deguistazione di tipicità gastronmiche della tradizione natalizia, preparare ed offerte dalla stessa Cosulta delle Donne. “Un rigranziamento particolare va a queste nostre concittadine che con impegno ed abnegazione hanno arricchito una serata intensa e bella, all’insegna delal cultura, ma anche della consivisione – ha commentato l’assessore alle politiche sociali, Marianna Citera – Librando chiude questa prima edizione incontrando una bella persona, Piera Carlomagno, una bravissima scrittrice e le pagine di un bel libro. Ritorneremo a primavera con un intenso programma di lettura collettiva con altri autori ed altri libri. Un progetto che funziona, che ha arricchito le nostre serate ed ha fatto scoprire a tutti angoli inesplorati del nostro borgo” ha concluso l’assessore Citera. Molto soddisfatto anche il sindaco Vittorio Esposito: “una bella esperienza davvero Librando che conclude l’articolato progetto del Meeting del Cervati 2018, spalmato in più mesi e più iniziative. E’ questa la strada giusta per crescere e per far conoscere il nostro borgo al garnde pubblico. Dunque grazie a tutti coloro che si sono impegnati in questa direzione, con la certezza che tutti siamo già a lavoro per la prossima edizione del Meeting che ci accompagnerà nel prossimo anno” ha aggiunto il sindaco Esposito.