Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Sanza (SA) – “Il panecuotto del Matto” martedì prossimo a mezzogiorno su Rai Uno.

redazione

Sanza (SA) – Appuntamento rimandato, ma solo per dare spazio alla diretta da Palermo per ricordare la strage di Capaci. Ieri Rai Uno, modificando il palinseto, ha fatto slittare alal prossima settimana, martedì 29 maggio alle 12, la puntata della “La prova del cuoco” condotta da Antonella Clerici, con il collegamento da piazzetta San Martino a Sanza. Protagonista la ricetta tradizionale del “panecuotto” ed il borgo straordinario di San Martino. Il bravissimo inviato Tinto, Nicola Prudente, della trasmissione radiofonica Decanter di Radio 2 Rai, racconterà la bellezza di un borgo delle aree interne del Cilento, Sanza, le sue tradizioni culinarie e la bellezza straordinaria di piazzetta San Martino. A presentare l’antica pietanza, il “panecuotto”, la maestria e la sapienza dello chef dell’Osteria Bella m’briana, Sabino Zambrotta, meglio conosciuto come “U’ Matto”. “Una ricetta semplice, della tradizione contadina – ha affermato lo chef Zambrotta – il modo più pratico per riutilizzare il pane, spesso raffermo, unito ad ingredienti sempre presenti in casa, quelle modeste abitazioni dei contadini e dei pastori che affollavano le campagne ed i pascoli montani del Monte Cervato. Abbondante olio extravergine in una casseruola di terracotta, si lascia soffriggere la cipolla, poi la polvere di peperoni ed un pochino d’acqua. Poi le foglie di cavolo e le patate. venti minuti, non più di cottura, dunque si aggiunge il pane, a tocchetti. Ancora 15 minuti di cottura e si guarnisce il tutto con i peperoni cruschi. Un Aglianico del Cilento per accompagnare il cibo e buon appetito” ha aggiunto Sabino. Un piatto della tradizione ed a fare da contorno la bellezza della Torre Medioevale e sullo sfondo la straordinaria bellezza del Monte Cervato. “Ringrazio di cuore l’amica Carmen Trezza ed il regista Luciano Sabbatini per aver scelto il nostro paese – ha detto il sindaco Vittorio Esposito – non ci resta che gustarci, nel vero senso della parola, questo spaccato di vita reale in TV, a mezzogiorno, martedì 29 maggio” ha concluso il sindaco Esposito.