Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Sanza (SA) – Domenica le suggestioni di Enzo Landolfi e la Notte di Tersicore

redazione

Sanza (SA) – Sarà una serata di fine estate tra musica e gusto, tra sapori e riflessioni. Un viaggio tra cibo, storia, tradizioni e cultura enogastronomica. Un doppio appuntamento che si svelerà ai presenti in un unico viaggio emozionale. Le suggestioni del borgo antico, a piazza Guglielmo Marconi, arricchita dalla lettura del libro: 158 comuni, 258 ricette, 358 filmati. Salerno una provincia da gustare, del giornalista Enzo Landolfi. Dal golfo di Salerno a quello di Policastro, dal Cilento culla della dieta mediterranea alla Piana del Sele all’incanto della Costiera, il viaggio di Landolfi tesse il filo tenace di tradizioni non con lo sguardo rivolto all’indietro, ma inserendolo in una contemporaneità in grado di sfidare la globalizzazione. Dalla maracucciata di Camerota alla paiocca di Pellezzano alla juncata di Pollica ed altri 255 piatti che sfilano così davanti agli occhi golosi dei lettori, tra immagini di luoghi, l’eco di leggende, i colori cangianti di un territorio vasto quanto mutevole. La cornice ideale è quella della: “Notte di Tersicore”, tra l’improvvisazione del jazz e le armonie del coro “Sinfonia di Voci” su un filo conduttore musicale segnato dalla Pino Pinto band. Al suono dei calici che brindano la degustazione di tipicità locali accompagneranno una serata di fine estate che si preannuncia di grande profilo. Domenica 8 settembre dalle 20.30 e fino a notte fonda, in piazza Guglielmo Marconi la fusion di due iniziative che si sposano, Librando e la Notte di Tersicore. Per salutare l’estate 2019.