Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Sanità – Infermieri privati, sono 440 mila, ma nel pubblico mancano ancora 50 mila unità.

redazione

Godono della fiducia di oltre 8 italiani su 10, che in molti casi vi si affidano anche privatamente. Al punto che, nel 2016, oltre 12,6 milioni di pazienti si sono rivolti a un infermiere pagando di tasca propria. Emerge da un’indagine Censis che sarà presentata domani al convegno della Federazione Nazionale Collegi Infermieri (Ipasvi), in vista della Giornata Internazionale dedicata alla professione del 12 maggio. Giorno in cui ricorre l’anniversario della nascita di Florence Nightingale, considerata la fondatrice delle Scienze infermieristiche moderne. Stretti tra precariato, disoccupazione e bassi stipendi, sono circa 440 mila gli infermieri in Italia, e rappresentano una figura sempre più indispensabile del sistema sanitario italiano nonché dell’assistenza sanitaria privata. Ma circa 50 mila mancano ancora all’appello per soddisfare le necessità della popolazione. Per ricordare la centralità di questa figura, nel 1965 l’International Council of Nurses (Icn), Federazione che riunisce oltre 130 associazioni nazionali, che rappresentano più di 13 milioni di infermieri nel mondo, ha istituito la Giornata Internazionale. Tra le iniziative previste in Italia, un convegno domani nella Sala Consiliare del Comune di Ancona e una serata musicale ad Aosta presso la Cittadella dei Giovani.