Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Sanità – A Benevento una Tac che riduce le radiazioni del 75%

redazione

La buona sanità esiste, anche al sud. Per la prima volta a Benevento, presso l’Ospedale Sacro Cuore di Gesù Fatebenefratelli, è operativa una Tac a 160 strati che accelera il flusso di lavoro e riduce fino al 75% la dose di radiazione a cui viene esposto il paziente. La nuova apparecchiatura radiologica cattura le immagini ad altissima definizione e cancella la paura delle radiazioni. I pazienti traggono vantaggio dai tempi di esame estremamente brevi del nuovo scanner a 160 sezioni, ad esempio perché non devono trattenere il respiro troppo a lungo. “Per ogni rotazione del complesso tubo radiogeno-detettori, della durata di 350 millisecondi, vengono ricostruite 160 sezioni di 0,5 mm. Ciò comporta che in un secondo vengono studiati 16 cm di superficie corporea. L’elevata velocità di scansione è di particolare beneficio dei pazienti traumatizzati perché non devono trattenere il respiro per troppo tempo,” spiega il dott. Carmine Manganiello, primario dell’Unita Operativa Complessa di Radiologia del Fatebenefratelli. Le prestazioni di questa nuova Tac spaziano dall’intero spettro degli esami di routine radiologici a scansioni Tac cardio e neuro a risparmio di dose.