Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

“Salviamo il Sarno”, ecco il programma del symposium internazionale

redazione

Prosegue la mobilitazione delle 75 scuole del territorio vesuviano per sollecitare la bonifica del fiume Sarno. Dopo le manifestazioni svolte il 7 giugno scorso assieme alle associazioni ambientaliste e sportive, la raccolta di migliaia di firme per la petizione popolare rivolta alle istituzioni europee, nazionali, regionali e locali, e l’installazione sui ponti del fiume dei QR Code, progettata da Derrick de Kerkove, con i quali si può interagire per leggere ed integrare la storia del bacino, è la volta di altre due iniziative, previste per venerdì, sabato e mercoledì prossimi. Il 15 e il 16 si terrà un symposium internazionale sul tema “Salviamo il Sarno”. Alle 15,30 di venerdì è in programma il primo incontro presso la sala consiliare di Sarno su “Salute e sicurezza ambientale sul territorio”. Sabato mattina alle 10,30 è la volta di Torre Annunziata, presso il liceo Pitagora-Croce, su “Le istituzioni per il Sarno”. Nel pomeriggio alle 16 alla sala Don Bosco in piazza Vittorio Veneto a Scafati il terzo incontro su “Gli studenti per salvare il Sarno”. Ai lavori è prevista la partecipazione per le istituzioni, di europarlamentari, deputati, senatori e del vicepresidente della Regione Campania Fulvio Bonavitacola, dei procuratori della Repubblica Lembo e Pennasilico, delle associazioni ambientaliste, della stampa, e dei dirigenti scolastici, docenti ed alunni delle scuole dell’area. Sarà presente anche il Nobel per l’Ambiente 2013 Rossano Ercolini. Mercoledì mattina 20, infine, sempre al liceo Pitagora-Croce di Torre Annunziata, il presidente di Libera don Luigi Ciotti incontrerà le delegazioni di studenti protagoniste della campagna di sensibilizzazione in corso. Presso la sala d’incisione del liceo è stato inciso anche un cd dedicato al tema, intitolato “Munno”, che fa da colonna sonora ufficiale a tutte le manifestazioni.