Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Salute – Ogni anno colpiti oltre 50mila italiani da arresto cardiaco.

redazione

Ogni anno oltre 50mila italiani sono colpiti da arresto cardiaco improvviso. Ogni minuto che passa, dall’arresto, cala dell’8% la probabilità di sopravvivenza. Per questo chi avverte sintomi da infarto non può limitarsi ad andare in ospedale. Deve chiamare immediatamente il 118 per avere così il 40% di probabilità in più di salvarsi. Per questo è nato il progetto “Ambulance dance – La canzone salvavita” ideata dai medici dell’Associazione HEART & MUSIC for LIFE di cui fa parte Carlo Tumscitz, cardiologo dell’Ospedale Sant’Anna di Ferrara. La sua conoscenza e passione per la musica gli ha permesso di comporre una canzone “salvavita”, scritta per sensibilizzare quante più persone possibili su come comportarsi in caso di malore. Hanno contribuito a questa impresa anche gli Skiantos, gruppo storico del rock demenziale bolognese, che sono riusciti a dare un’energia unica a questa canzone, arrangiandola e interpretandola come solo loro sanno fare. Il progetto ha radici lontane: da anni Carlo e i suoi colleghi uniscono la professionalità medico-scientifica con la loro passione per la musica in un gruppo musicale unico in Italia, i “Doors To Baloon”. Nel 2010 hanno fondato l’Associazione Heart & Music for Life, che unisce cardiologia e musica occupandosi attivamente di progetti sociali come “Ambulance dance – La canzone salvavita”.