Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Salute – Le arance: fonte di benessere, non solo per la vitamina c

redazione

Le arance sono fonte di benessere, non solo per la vitamina C. Negli ultimi anni, infatti, il campo di osservazione si è allargato ad un altro composto: l’esperidina, un bioflavonoide appartenente al sottogruppo dei flavanoni, che si trova quasi esclusivamente negli agrumi. Svolge un’azione antinfiammatoria e antiossidante, ha effetti positivi con riferimento al metabolismo del glucosio e potrebbe avere proprietà cardioprotettive. L’esperidina è presente in particolare nella buccia e nell’albedo (la parte bianca immediatamente sottostante) dell’arancia, ed è quindi con la spremitura industriale che si riesce ad estrarre le maggiori quantità di questa sostanza. La quota di esperidina presente nel succo 100% realizzato dall’industria alimentare infatti, è mediamente 3,3 volte superiore a quella delle spremute fatte in casa. Questo ciò che è emerso dall’intervento di Giorgio Donegani, tecnologo alimentare e consigliere Otall, al congresso Nutrimi – XIII Forum di Nutrizione Pratica, tenutosi a Milano. “L’esperidina, – spiega Donegani – anche quando attraversa processi industriali, mantiene comunque una buona biodisponibilità, e può essere assorbita dall’organismo in misura elevata”. Un primo, duplice, effetto benefico di questa sostanza si manifesta nel metabolismo del glucosio. Da un lato, l’esperidina riduce l’assorbimento di questo zucchero a livello dell’intestino, e dall’altro stimola la secrezione di insulina e favorisce il trasporto di glucosio nelle cellule. Inoltre, grazie alle sue capacità antiossidanti e antinfiammatorie, l’esperidina sembra esercitare un effetto favorevole sul danno ossidativo e sull’infiammazione cronica, concause importanti di patologie a carico di diversi organi e apparati. Ulteriori ricerche, infatti, hanno rivelato che questa sostanza può aumentare sensibilmente l’attività antiossidante plasmatica. È in fase di studio la possibile correlazione fra l’esperidina contenuta nel succo 100% d’arancia e la riduzione della pressione diastolica e il miglioramento della funzione microvascolare. L’abbondante presenza di questa sostanza nel succo 100% arancia quindi, offre un nuovo sguardo su questa bevanda.