Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Salumi e carni fresche, ogni italiano ne mangia 18kg

redazione

I salumi sono consumati dal 59% degli italiani più volte alla settimana. Il trend di consumo è stato rilasciato, su fonte Assica (Associazione industriali delle carni e dei salumi), in occasione della prima edizione di “Salum’È”, mostra mercato allestita a Roma che promuove e valorizza i salumi rari italiani e organizzata dal 30 novembre al 1 dicembre scorso presso Palazzo WeGil. In particolare sono le donne, più degli uomini, a preferire maggiormente i salumi nei loro pasti. Il loro gradimento è espresso più volte alla settimana per una percentuale di preferenza pari al 61% contro il 58% del sesso maschile. Dal report economico emerge che il consumo pro-capite salumi 2018 è di 10,7 kg/anno, quello pro-capite di salumi e carni suine fresche è di 18 kg/anno. La produzione di salumi nel 2018 è di 1.184,1 tonnellate contro le 1.177,2 t. del 2017 con una crescita in particolare per prosciutto crudo, salame e speck. Cresce l’export: nel 2018 la quantità aumenta di un +1,0% sul 2017 (181.997 t), il valore di un + 0,3% (1.500.000.000 euro).