Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Salerno – Domenica 9 ottobre ritorna F@Mu con giochi e gare al Museo Archeologico

redazione

Domenica 9 ottobre torna F@Mu, la Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo patrocinata dal Ministero dei Beni Culturali. Il tema dell’edizione 2016 è “Giochi e gare al museo!” Per l’occasione anche il Museo Archeologico Provinciale di Salerno si trasformerà in un vero e proprio stadio colmo di colori, voci e musiche. Gli esperti di didattica dell’Associazione Fonderie Culturali invitano i bambini (4-12 anni) a cimentarsi proprio nei panni di piccoli olimpionici, per imparare che l’importante non è vincere, ma partecipare. Domenica mattina dalle ore 10 alle 13 e nel pomeriggio dalle ore 16.30 alle 19 i bambini, insieme a nonni e genitori, potranno infatti immergersi nel clima straordinario di una olimpiade antica e divertirsi a gareggiare con il lancio del disco, il tiro al bersaglio, il gioco della palla e comprendere quanto fosse importante “il gioco” nella cultura greca. Un gioco che diventa  cultura, perché aiuta ad apprendere l’arte, la storia e la scienza, ma soprattutto perché aiuta a crescere attraverso i valori della condivisione e del rispetto degli altri partecipanti, che non sono avversari, ma concorrenti. Tra un’attività e l’altra ci saranno golose soste con gustose merendine e alla fine premi per tutti. Inoltre, anche quest’anno, i bambini potranno partecipare al concorso nazionale F@Mu, che prevede la realizzazione di un disegno o di un elaborato testuale per raccontare la loro visita al Museo e vincere poi dei bellissimi premi offerti dai partner di Fonderie Culturali. Quest’anno i destinatari dei disegni saranno però molto speciali, ovvero i bambini di Amatrice, che non potranno partecipare alla giornata F@Mu di questa edizione nel loro Museo, inaccessibile perché parzialmente distrutto dal terremoto del 24 agosto scorso. Tutti i disegni saranno, infatti, inviati al Comune di Amatrice per realizzare una bellissima mostra. Alle famiglie che visiteranno il Museo saranno anche indicate le modalità per compiere, per chi lo desidera, una donazione libera per la ricostruzione del Museo di Amatrice.  La giornata si dividerà in due parti: la prima dalle ore 10 alle 13 (massimo 60 prenotazioni) e dalle ore 16.30 alle ore 19 (massimo 60 prenotazioni). Biglietto ingresso gratuito per adulti e bambini. Biglietto per attività didattiche 2 euro a bambino con merenda inclusa. Per info e prenotazioni: tel: 089 231135 sms/whatsapp 3277559783. L’Associazione Fonderie Culturali è stata fondata nel 2008 ad opera di un gruppo di giovani salernitani, Fonderie Culturali è un’associazione culturale senza scopo di lucro. Luogo di incontro e di aggregazione culturale, l’associazione promuove nuovi modelli di sviluppo economico-sociale, basati sulla valorizzazione e promozione delle risorse culturali identitarie e sull’attivazione di sinergie innovative tra gli attori locali. Il Museo Archeologico Provinciale di Salerno è stato inaugurato il  28 ottobre 1928 all’interno del Palazzo di Governo, attuale sede della Provincia di Salerno, il Museo Archeologico Provinciale ha avuto nel corso degli anni diverse sedi. Nel 1939, a seguito dello scoppio del secondo conflitto mondiale, il Museo fu spostato nella Casina dell’Orto Agrario, per ritornare una volta terminata la guerra nella precedente sede, dove rimase fino al 1964, quando l’allora direttore Venturino Panebianco scelse proprio il complesso di San Benedetto come sede definitiva. Il primo allestimento del plesso museale fu ideato e realizzato negli anni settanta dal noto architetto Ezio de Felice. I lavori di manutenzione e restyling terminati nel febbraio 2013 hanno riproposto un allestimento espositivo rispettoso della filosofia del restauro e del design originario.