Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Regione Campania, incontro per le vittime della criminalità

redazione

Un incontro per definire l’applicazione dell’inserimento lavorativo delle categorie protette, in particolare per quanto attiene agli orfani di femminicidio. Di questo si è discusso, ieri presso gli uffici della Direzione generale istruzione, formazione, lavoro e politiche giovanili della giunta regionale della Campania, su iniziativa dell’assessore regionale al Lavoro Sonia Palmeri. Una riunione tra i collocamenti provinciali e la Fondazione Polis per le vittime innocenti della criminalità e i beni confiscati. “Il lavoro è un diritto di tutti sancito dalla Costituzione e l’impegno del nostro assessorato è orientato chiaramente ad attuare tale principio, soprattutto se lo stesso è applicato a coloro che hanno subito un torto così grave come gli orfani di femminicidio, spesso dimenticati”, ha evidenziato l’assessore Sonia Palmeri. Don Tonino Palmese ed Enrico Tedesco, rispettivamente presidente e segretario generale della Fondazione Polis, hanno dichiarato: “Mentre l’attenzione mediatica è giustamente concentrata sui diritti dei carnefici, noi cerchiamo di dare risposte concrete ai familiari delle vittime innocenti della criminalità, gli unici per cui valga il fine pena mai”.