Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Regione Basilicata – Validato il Piano paesaggistico regionale

redazione

Potenza – E’ stato validato all’unanimità dal Comitato tecnico paritetico per la redazione del Piano paesaggistico regionale il lavoro di ricognizione, delimitazione e rappresentazione su base cartografica dei beni e delle aree tutelate. Lo ha reso noto l’assessore all’Ambiente ed Energia, Francesco Pietrantuono, a conclusione della riunione, tenutasi lunedì 6 marzo presso il Dipartimento, a cui hanno partecipato il dirigente generale Carmen Santoro, il segretario regionale del MiBACT per la Basilicata, Leonardo Nardella, il soprintendente per i Beni architettonici e paesaggistici della Basilicata, Francesco Canestrini, e le strutture tecniche regionali e del MiBACT. “Questa fase di lavoro – ha dichiarato l’assessore – è stata approvata dal Comitato che ne ha sottolineato la preziosità e l’importanza per il riordino delle conoscenze relative alle “tutele” e entro fine mese sarà trasmesso alla Giunta regionale per la formale presa d’atto in modo da garantirne l’utilizzo attraverso la piattaforma regionale “Infrastruttura per la gestione dei Dati Geografici della Rsdi della Regione Basilicata”. “Il lavoro meticoloso, svolto dal centro cartografico interno al Dipartimento Ambiente ed Energia con la collaborazione delle strutture periferiche del MiBACT – ha continuato Pietrantuono- proseguirà con tappe serrate e temporalmente scandite portando così alla pubblicazione completa del database dei beni paesaggistici identificati ed alla redazione della “Carta dei vincoli paesaggistici” che costituirà uno degli elaborati del Piano Paesaggistico Regionale. “Intensificare il lavoro tecnico, la collaborazione istituzionale e la partecipazione per il progetto di piano paesaggistico – ha concluso l’assessore – è un obiettivo lungimirante che deve essere in grado di tutelare le diverse scelte per le trasformazioni del territorio. In questo modo il paesaggio diventa l’elemento centrale nelle azioni di governo e patrimonio comune dell’intera popolazione”.