Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Regionarie dei Cinque Stelle, gli attivisti del meetup Sala Consilina dicono NO

redazione

Sala Consilina – Parte male la campagna elettorale della Ciarambino per le prossime regionali. Parte male e tra le proteste dei sostenitori del Movimento 5 Stelle che oggi sono stati chiamati al  voto sulla piattaforma dell’Associazione Rousseau per scegliere il candidato che correrà nelle elezioni per di presidente della Regione Campania in settembre. A protestare sono gli attivisti del meetup ABG, Attivisti Sala Consilina, che denunciano ombre sul voto. Protestano perché il nome che verrà fuori da Rousseau è quello di Valeria Ciarambino, dominus in Campania della corrente di Luigi Di Maio. “Il 20 febbraio 2020 sono stati scelti sulla piattaforma Associazione Rousseau i cinquanta candidati al consiglio regionale della Campania, undici dei quali diedero anche la disponibilità ad assumere la carica di presidente – spiegano gli attivisti del meetup Sala Consilina – oggi 10 giugno, in occasione della votazione del candidato presidente apprendiamo, con stupore, che otto degli undici aspiranti governatori si sono ritirati”. “La ragione sarebbe che non sono stati resi noti dal capo politico Vito Crimi una scelta che ha visto il 73% degli aspiranti ritirare la propria candidatura – proseguono gli attivisti di Sala Consilina – ed avendo appreso la notizia solamente a due ore dalla votazione direttamente dalla piattaforma, gli iscritti al meetup attivisti Amici di Beppe Grillo Attivisti Sala Consilina si astengono dalla votazione per il candidato presidente del Movimento 5 Stelle”.