Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Progetto Chernobyl, 30 bambini bielorussi in vacanza in Basilicata

redazione

Circa 30 bambini provenienti dalla Bielorussia sono giunti di nuovo quest’anno in Basilicata grazie al progetto di solidarietà dell’associazione ”Insieme nella solidarietà” di Sant’Angelo Le Fratte (Potenza). Il progetto, avviato per tutelare la salute dei bambini dalle conseguenze del disastro nucleare di Chernobyl, avvenuto nel 1986, va avanti da oltre dieci anni. I bambini sono stati accolti all’aeroporto romano di Fiumicino dai militari dell’esercito che, su un autobus del reggimento logistico della Brigata Bersaglieri “Garibaldi” li hanno trasferiti in Basilicata. Lo ha reso noto il comando militare esercito “Basilicata”, che ha coordinato il trasferimento, consentito dallo Stato Maggiore dell’Esercito. Dopo un mese, ancora grazie al sostegno logistico del comando “Basilicata”, i bambini sono stati trasferiti a San Basilio di Pisticci (Matera), su mezzi dell’Esercito. Stanno trascorrendo un periodo sul mare Jonio: alcuni, “increduli ed emozionati” – ha spiegato il comando “Basilicata” – perché “hanno visto per la prima volta il mare. I bambini saranno riportati a Fiumicino, per partire verso la Bielorussia, il prossimo 17 agosto.