Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Potenza ricorda il poliziotto Tammone, ucciso nel 1996

redazione

Una corona di alloro è stata deposta davanti alla lapide in memoria dell’agente scelto della Polizia, Francesco Tammone – vittima del dovere e medaglia d’oro al valor civile – ucciso a Potenza, a 26 anni, la sera del 10 luglio 1996. Nella ricorrenza dell’anniversario della morte, il Questore di Potenza, Isabella Fusiello, nel corso della cerimonia ha ricordato “il sacrificio di Tammone”, il quale “durante un servizio di controllo del territorio in un quartiere periferico del capoluogo lucano, veniva colpito a morte da alcuni colpi di pistola esplosi da un pregiudicato. Lasciava la moglie Claudia e la figlia di due mesi”. La commemorazione si è svolta nell’atrio della Questura: alla cerimonia hanno partecipato il Prefetto di Potenza, Annunziato Vardè, il sindaco di Potenza, Mario Guarente, e il presidente della Provincia, Rocco Guarino.