Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Polla (SA), rubò oro ad un minore. Arrestato dopo un anno di latitanza

di Antonella D'Alto

Irreperibile da circa un anno, un 31enne pregiudicato di nazionalità marocchina è stato arrestato dai Carabinieri della Compagnia di Sala Consilina, per detenzione abusiva di armi, tentata estorsione e rapina, reati commessi nel 2011. I militari hanno eseguito un ordine di esecuzione della pena emesso dalla Procura di Lagonegro. Il cittadino straniero era stato condannato nell’aprile 2019 dopo le indagini svolte dai Carabinieri di Polla che lo avevano individuato quale responsabile di una rapina ai danni di un minore del posto. Il 31enne, utilizzando un’arma da sparo, rubò alcuni preziosi in oro al ragazzo, chiedendo poi un riscatto in danaro. I Carabinieri, dopo alcuni accertamenti condotti sugli spostamenti in Europa, avvenuti in stato di semi-latitanza per circa un anno, tra la Svizzera e la Germania, sono riusciti a localizzare il 31enne a Polla, dove era tornato per trascorrere alcuni giorni di vacanza con la sua famiglia. L’uomo è stato quindi arrestato e condotto ne carcere di Potenza.