Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Pellezzano (SA): sportello gratuito per ragazzi dislessici

redazione

Il Comune di Pellezzano, in collaborazione con l’associazione di promozione sociale “A modo mio”, rende nota l’apertura dello sportello gratuito di ascolto e osservatorio permanente sulla dislessia, i disturbi specifici dell’ apprendimento e altri bisogni educativi  speciali. Lo sportello sarà attivo a partire da lunedì  22 maggio 2017 presso gli uffici distaccati del comune di Pellezzano siti in Coperchia.  Il progetto mira a istituire sul territorio un punto di informazione e consulenza per rispondere alle esigenze delle famiglie, degli insegnanti e degli alunni in materia di didattica inclusiva. L’iniziativa, promossa dall’ associazione “A modo mio”, è stata fortemente sostenuta dal sindaco del Comune di Pellezzano, il dottor Giuseppe Pisapia, dall’assessore alle Politiche Sociale e alla Cultura, Francesco Morra, e dall’assessore alla Pubblica Istruzione, Lidia De Sio, consapevoli dell’importanza di favorire e sperimentare processi di sensibilizzazione e di informazione della comunità nei confronti dei disturbi specifici dell’apprendimento e più in generale dei bisogni educativi speciali. Favorire un’adeguata informazione su questi temi significa avvicinare la comunità alle differenze – considerate come risorsa – e promuovere il diritto all’apprendimento nel rispetto delle peculiarità di ciascuno studente. Conoscere per comprendere, è questa la finalità delle azioni che verranno messe in campo per far sì che le famiglie, i parenti, i compagni di classe – in primis – sviluppino una consapevolezza piena nei confronti di queste tematiche, abbandonando falsi miti e diffidenze. E’ possibile rivolgersi allo sportello per richiedere i seguenti servizi, offerti gratuitamente: informazioni sui disturbi specifici di apprendimento, sulle difficoltà scolastiche e sugli altri Bes (Bisogni educativi speciali), consulenza rispetto a problematiche generali e specifiche riferite da  genitori ed insegnanti,  orientamento per famiglie, insegnanti ed educatori riguardo gli aspetti   e  n ormativi e alle strategie educativo-didattiche   e  consulenza didattica (metodo di studio, strategie metacognitive, ecc.) rivolta direttamente agli alunni con difficoltà di studio con l’obiettivo di migliorare il rendimento scolastico degli alunni e l’approccio motivazionale all’apprendimento.  Inoltre,   lo   sportello    si   occupa   dei  rapporti scuola-famiglia e consulenza per la compilazione/revisione del piano didattico personalizzato,  predisposizione di screening gratuiti per l’individuazione di situazione a rischio Dsa, supporto operativo per l’utilizzo delle strumentazioni tecnologiche e degli strumenti di potenziamento e di aiuto compensativo consulenza rispetto a siti web di riferimento, bibliografia specializzata, pubblicazioni scientifiche, moduli, opuscoli informativi, questionari di rilevamento e prove  e   dell’eventuale invio dell’alunno/studente per approfondimenti ai servizi sanitari di competenza.  I destinatari sono i bambini e ragazzi che presentino disturbi specifici dell’apprendimento (con e senza diagnosi),  bisogni educativi speciali, anche provvisori, e – più in generale – difficoltà scolastiche. I servizi dello sportello sono rivolti anche a coloro che occupano una posizione di mediazione tra lo sportello di  ascolto e l’alunno, ovvero gli insegnanti e i genitori.  Le attività dello sportello saranno gestite da volontari qualificati  di  “A modo mio”, associazione senza scopo di lucro che opera a Capezzano, a pochi passi da Salerno, svolgendo a favore dei propri soci attività di sostegno e di promozione dell’autonomia nei bambini e nei ragazzi durante il loro percorso di crescita personale. Sarà possibile recarsi presso lo sportello ogni lunedì dalle 16 alle 18,30, previo appuntamento telefonico o mail.  Per informazioni e richieste di appuntamento rivolgersi all’associazione “A modo mio”, scrivendo a info@associazioneamodomio.it  o telefonando a questo numero 3891145898.