Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Padula, sabato conferita la cittadinanza onoraria al prof. Michele Maio

di Antonella D'Alto

Consiglio Comunale con un solo argomento all’ordine del giorno, sabato scorso, presso la Sala del Refettorio della Certosa di San Lorenzo, a Padula. Il conferimento della cittadinanza onoraria al prof. Michele Maio, considerato tra i pionieri dell’immunoterapia del cancro, la branca dell’oncologia finalizzata alla cura dei tumori attraverso la stimolazione del sistema immunitario. Di fronte ad un folto pubblico, i consiglieri comunali presenti, dopo l’intervento di apertura del sindaco Paolo Imparato, hanno ricordato le tappe principali della carriera costellata di successi del prof. Maio. Da ottobre 2017 è direttore del CIO, il Centro di Immuno-Oncologia al Policlinico Santa Maria alle Scotte a Siena, la prima struttura in Europa interamente dedicata alla cura dei tumori con l’immunoterapia e, da ottobre 2018, è Professore Ordinario di Oncologia Medica presso l’Università degli Studi di Siena. Tra le altre cose, nel 2004 ha dato vita al Nibit, il Network Italiano per la Bioterapia dei Tumori, e nel 2012 ne è nata anche una Fondazione. Tanti gli interventi registrati nel corso della cerimonia, tra cui quello, a tratti commosso, della sorella del prof. Maio la quale ha fatto riferimento anche ad alcuni ricordi di vita familiare e dell’infanzia vissuta a Napoli. “Una giornata che resterà nella storia della nostra comunità – ha sottolineato il sindaco Imparato – Il prof. Maio è profondamente legato a Padula e tutti noi gli siamo grati e riconoscenti per l’incessante dedizione ai pazienti e per aver dedicato tutta la sua vita alla ricerca”. Al termine della cerimonia in prof. Maio ha ringraziato l’amministrazione comunale per il conferimento dell’importante riconoscimento.