Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Padre separato violenta figlia 13enne che aveva in affidamento

redazione

Aveva avuto i suoi due figli di 12 e 13 anni in affido, ma ha abusato sessualmente di una di loro. Misura cautelare per un uomo originario di Roma, ma domiciliato ad Ascea in provincia di Salerno. I carabinieri della Compagnia di Vallo della Lucania, coordinati dalla procura vallese, hanno eseguito il provvimento per maltrattamenti in famiglia per gli episodi di violenza commessi nei confronti dei due minori. L’indagine è nata dopo una segnalazione raccolta dai militari di Ascea che ha permesso di far luce sulla difficile quotidianità dei minorenni. Il padre aveva ricevuto in affidamento i figli in seguito alla separazione dalla moglie ed era, dunque, l’unico punto di riferimento per i due adolescenti. A rendere il quadro ancora più doloroso, l’ombra della violenza sessuale che sarebbe stata perpetrata nei confronti della figlia proprio da chi avrebbe dovuto proteggerla.