Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Operazione antipirateria della Guardia di Finanza in Basilicata.

redazione

Potenza – I Finanzieri della Tenenza di Rionero e della Compagnia di Potenza hanno operato due distinti interventi volti alla tutela dei mercati sul territorio ricadente tra il capoluogo di regione e il Vulture-melfese, contrastando fenomeni di abusivismo commerciale, praticato attraverso la vendita di prodotti contraffatti. Complessivamente, sono stati individuati e sottoposti a sequestro oltre mille prodotti detenuti per la vendita al dettaglio da due cittadini di origine extracomunitaria. In particolare, a Rionero i finanzieri hanno sorpreso un ventinovenne cittadino di
origine marocchina, residente del luogo, intento alla vendita di svariate centinaia di compact disk (risultati riprodurre, in violazione della normativa in materia di diritto d’autore, opere musicali, cinematografiche e programmi per videogiochi), nonché capi di abbigliamento ed occhiali riproducenti note griffes. Analoga attività è stata svolta nel capoluogo, dove i finanzieri hanno sottoposto a controllo un trentaseienne cittadino originario del Senegal, residente nel crotonese, trovato in possesso di numerosi capi di abbigliamento, anch’essi riportanti l’illecita riproduzione di noti marchi di fabbrica. I responsabili sono stati segnalati a piede libero alla Procura della Repubblica di Potenza per i reati di contraffazione e vendita di prodotti sprovvisti delle vidimazioni relative ai diritti d’autore. La merce è stata sottoposta a sequestro in vista della successiva confisca. Il contrasto della contraffazione e della pirateria audiovisiva e informatica rientrano tra le linee di azione attraverso le quali il Corpo della Guardia di
Finanza opera a tutela dell’economia legale, nell’intento di intercettare circuiti criminali che, provenienti dalle limitrofe regioni, alimentano illeciti flussi commerciali e finanziari.