Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Nuovo look per Peugeot 308.

redazione

Restyling estetico e importanti novità nella meccanica per Peugeot 308, il modello che ha conquistato il titolo di Auto dell’Anno 2017. A quattro anni dal debutto della seconda generazione, la ‘media’ del Leone guadagna uno stile esterno più moderno e tecnologico, evidenziato da una calandra verticale in cui campeggia al centro il marchio dell’azienda, da un cofano motore dalle linee più tese e da un’inedita ‘firma’ luminosa a Led presente in tutti i livelli di allestimento. Il risultato è un aspetto forte e dinamico, enfatizzato anche da interventi sul fascione paracolpi con tre aperture di generose dimensioni e fendinebbia ridisegnati e inseriti nelle prese dinamiche laterali. Rivisti anche i gruppi ottici posteriori che integrano la firma luminosa – ormai consolidata – del marchio e composta dai tre ‘artigli’. Con gli sbalzi ridotti, la nuova PEUGEOT 308 conserva le sue innate doti di maneggevolezza. Molte le novità anche nell’abitacolo, con il Peugeot i-Cockpit che si arricchisce di un touch-screen capacitivo abbinato alla 3D Connected Navigation per ottimizzare la rapidità di accesso alle funzioni ed è dotata di una nuova grafica e dispone della funzione di riconoscimento vocale. Reattiva e connessa a TomTom Traffic Live, permette di ottimizzare i tragitti e offre il controllo del traffico in tempo reale. Nuova 308 dispone ora dell’intera gamma di aiuti alla guida recentemente adottati dai nuovi suv 3008 e 5008 e che comprende tra l’altro l’Active Safety Brake (frenata automatica di emergenza) e l’Active Lane Departure Warning (avviso attivo di superamento involontario della linea di carreggiata). Per la prima volta nei modelli del Gruppo PSA viene anche proposto l’Adaptive Cruise Control (regolatore di velocità adattativo) che, nei modelli con cambio automatico, è dotato di funzione Stop e in quelle con cambio manuale di funzione 30 km/h. Per facilitare ulteriormente le manovre di parcheggio 308 adotta il sistema Visiopark con una retrocamera che offre una visione a 180 gradi oltre alla funzione Park Assist che misura lo spazio disponibile per il parcheggio ed aziona il volante al posto del conducente durante le manovre di parcheggio. Numerosi i miglioramenti sul fronte dei propulsori e delle trasmissioni. Nelle versioni benzina, il motore 3 cilindri PureTech Turbo subisce ad esempio una profonda evoluzione. Le emissioni sono trattate alla fonte e allo scarico, per garantire una riduzione dei consumi e delle emissioni inquinanti ancora più efficaci. Il PureTech 130 S&S ha una combustione ulteriormente evoluta grazie al comando ancora più preciso dell’iniezione. Inoltre, i gas di scarico circolano attraverso un catalizzatore e un filtro attivo antiparticolato a rigenerazione passiva. Le prestazioni di questo motore sono esaltate da un nuovo cambio manuale a sei marce. 308 è la prima vettura del Gruppo PSA ad essere equipaggiata con il nuovo motore BlueHDi 130 S&S, che tratta egualmente le emissioni alla fonte ed allo scarico. Il rendimento della combustione è migliorato grazie ad una geometria specifica e brevettata della camera di combustione, processo che ha dimostrato la sua efficacia soprattutto in gara alla 24 Ore di Le Mans. Il sistema di disinquinamento SCR (Selective Catalytic Reduction) aumenta ulteriormente la sua efficacia. Inoltre il motore Diesel BlueHDi 180 S&S, riservato in esclusiva all’allestimento GT della 308, è ora abbinato al cambio automatico EAT8 di nuova generazione. Sviluppato con la giapponese Aisin, permette di inserire i suoi otto rapporti con grande precisione e reattività. Consente di far lavorare il sistema Stop&Start già a partire da 20 km/h fino all’arresto completo del veicolo.