Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Nuovi rincari sulla rete carburanti italiana.

redazione

Nuovi rincari sulla rete carburanti italiana. Dopo due settimane di quiete, infatti, Eni ha ritoccato all’insù i prezzi raccomandati di benzina e diesel di 1 centesimo, mentre le quotazioni dei prodotti petroliferi in Mediterraneo salgono con decisione per il secondo giorno di fila. Sul territorio, intanto, prezzi praticati senza particolari scosse, in attesa di recepire il movimento del Cane a sei zampe e le eventuali contromosse delle altre compagnie. In particolare, in base all’elaborazione di Quotidiano Energia dei dati alle 8 di ieri comunicati dai gestori all’Osservaprezzi carburanti del Mise, il prezzo medio nazionale praticato in modalità self della benzina è pari a 1,624 euro/litro, con i diversi marchi che vanno da 1,626 a 1,635 euro/litro (no-logo a 1,607). Il prezzo medio praticato del diesel è a 1,512 euro/litro, con le compagnie che passano da 1,515 a 1,523 euro/litro (no-logo a 1,494). Quanto al servito, per la verde il prezzo medio praticato è di 1,758 euro/litro, con gli impianti colorati che vanno da 1,726 a 1,825 euro/litro (no-logo a 1,653), mentre per il diesel la media è a 1,648 euro/litro, con i punti vendita delle compagnie tra 1,630 a 1,731 euro/litro (no-logo a 1,540). Il Gpl, infine, va da 0,637 a 0,660 euro/litro (no-logo a 0,631).