Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Non c’è pace per la Siria. Offensiva militare turca per cacciare le milizie curde

redazione

Non c’è e non ci sarà pace per la Siria. L’offensiva militare turca per cacciare le milizie curde dalla loro enclave di Afrin nel nord della Siria potrebbe essere ampliata per includere la città di Manbij e persino le aree ad est del fiume Eufrate. Così ha rifetito il ministro degli esteri turco Mevlut Cavusoglu. La Turchia ha lanciato l’operazione “ramoscello d’ulivo” per eliminare le Unità di Difesa del Popolo (Ypg), una milizia curda considerata da Ankara come un gruppo terroristico ma sostenuta da Washington, da Afrin nel nord della Siria. “Questa operazione punta contro la regione di Afrin ma le minacce arrivano anche da Manbij,” ha detto Cavusoglu che ha anche accusato i miliziani curdi di combardare la Turchia dalle loro postazioni in quell’area.