Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Nel mondo 2.153 miliardari e poi 4,6 miliardi di poveri.

redazione

I 2.153 miliardari nel mondo possiedono attualmente più denaro dei 4,6 miliardi più poveri del pianeta. Nel suo rapporto annuale sulle disuguaglianze globali, Oxfam denuncia una concentrazione di ricchezza a danno di oltre il 60 per cento della popolazione mondiale. Inoltre, continua l’organizzazione non governativa, la fortuna dell’1 per cento più ricco del mondo “corrisponde a oltre il doppio delle ricchezze accumulate” dai 6,9 miliardi meno ricchi, ovvero il 92 per cento della popolazione del pianeta. Questa concentrazione – sottolinea il rapporto – “supera la comprensione”. Le donne sono “in prima linea” nelle disuguaglianze, prosegue l’ong. Secondo i calcoli, il 42 per cento delle donne in tutto il mondo non può avere un lavoro retribuito “a causa di un eccessivo carico di lavoro che grava su di loro nel quadro privato/familiare”, rispetto ad appena il 6 per cento degli uomini. Per ridurre queste disparità, l’ong caldeggia una maggiore giustizia fiscale. “Il divario tra ricchi e poveri non può essere risolto senza politiche mirate di lotta per affrontare la disuguaglianza. I governi devono garantire che imprese e ricchi paghino la loro giusta quota di tasse”, ha sostenuto Amitabh Behar, responsabile di Oxfam in India, che rappresenterà l’ong quest’anno al Forum di Davos.