Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Napoli teatro festival, molto ricco il programma della giornata

di Antonella D'Alto

Prosegue il ricco programma di appuntamenti del Napoli Teatro Festival Italia, diretto per il terzo anno da Ruggero Cappuccio. Stasera e domani alle 19 si terrà la prova aperta di Erodiade, testo di Giovanni Testori, portato in scena da Carlo Cerciello, e interpretato da Imma Villa. Il debutto ufficiale è in programma il 14 alle 21 con replica nel fine settimana. Al via, anche il primo appuntamento di Sportopera, la rassegna curata da Claudio Di Palma e organizzata da Vesuvioteatro, che racconta la passione dei grandi scrittori per il tema dell’agòne. Per il secondo anno, la rassegna si tiene al Teatro Sannazaro fino al 20 giugno. Si parte alle ore 20 con Sportime, la mostra di Gianluca Cabone che ha realizzato una ricerca artistica sul binomio inscindibile tempo-sport, visitabile fino al 20 giugno. A seguire, ore 21 è previsto il debutto di Fisica/Mente, il nuovo lavoro teatrale diretto da Luciano Melchionna, che ne è anche autore insieme a Betta Cianchini, con protagonista Maria Bolignano. 
Al Cortile delle Carrozze di Palazzo Reale ore 21 sarà la volta di Tre Rotture del francese Rémi De Vos, nella traduzione e per la regia di Angelo Savelli, in scena Monica Bauco e Riccardo Naldini. Il Napoli Teatro Festival Italia sbarca anche a Salerno, alle ore 21 appuntamento al Duomo con 66/67, concerto di Alessio Boni e Omar Pedrini, accompagnati da Stefano Malchiodi (batteria), Larry Mancini (basso), Carlo Poddighe (tastiere), che portano in scena i testi firmati dallo stesso Boni e da Nina Verdelli.
Replica alle 21 al Teatro Nuovo Il Tempo orizzontale, spettacolo scritto da Francesco Ferrara, che vede in scena gli allievi della Bellini Teatro Factory, diretti da Gabriele Russo. Ad animare il Giardino Romantico di Palazzo Reale per il Dopofestival, alle 22.30, il concerto di Hafid Moussaoui.