Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Napoli – Il consolato russo ha celebrato la “Giornata della vittoria”

redazione

consolato russo 2

Il Console onorario della Federazione Russa in Napoli, Vincenzo Schiavo, ha partecipato stamane in piazza Dante a Napoli alla celebrazioni della “Giornata della vittoria” (День Победы), popolare festa nazionale russa che ricorda l’impresa dell’Armata Rossa che il 9 maggio del 1945 riuscì a fermare l’avanza dei tedeschi nella seconda guerra mondiale, costringendoli a firmare la resa. «E’ stato  – ha dichiarato Vincenzo Schiavo – un momento di raccoglimento molto toccante ed emozionante. Ancora una volta il popolo russo ha dimostrato unione nel ricordo di un sacrificio. La comunità russofona di Napoli, nonostante siano residenti in Italia da decenni, continua a ricordare con grande partecipazione un momento di gloria ma anche di dolore, mostrando immenso rispetto per chi ha difeso la patria settantadue anni fa. La coesione della federazione russa è emblematica e sia da esempio anche per la cultura italiana. Il nostro consolato è al fianco dei cittadini russi residenti a Napoli in un momento di grande raccoglimento: questa giornata  – conclude Schiavo – è per noi tutti anche un’ulteriore opportunità per legare Napoli e la Russia, l’Italia e la Federazione russa». Organizzata dalle associazioni “Bellarus”, “PaRus”, “Aurora” e “M.I.A.”, la festa napoletana in memoria della capitolazione della Germania nazista è stata patrocinata dal Consolato onorario della Federazione Russa in Napoli e dal Consolato onorario della Repubblica della Bielorussia ed ha coinvolto moltissime persone della comunità slava campana, dal momento che la “Giornata della Vittoria” è festeggiata il 9 maggio in tutti i paesi dell’ex Unione Sovietica.  Presenti, in particolare, anche il console generale del Venezuela Amarillis Gutierrez Graffè e la Coordinatrice del consolato Bielorusso Olga Gleb.  I rappresentanti di venti associazioni, semplici cittadini e simpatizzanti della comunità russofona campana  stamattina hanno prima passeggiato in piazza Dante, mostrando le foto dei veterani della seconda guerra mondiale (la “Giornata della vittoria” in Russia è anche nota come “Giornata della grande guerra patriottica”) per poi concludere le celebrazioni nella basilica dello Spirito Santo con un concerto di canti tradizionali dell’ex Unione Sovietica.