Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Napoli, gli studenti dell’I. I. S. Cicerone di Sala Consilina ad un Forum Regionale

redazione

Il 3 ottobre una delegazione degli studenti dell’I. I. S. Cicerone di Sala Consilina prenderà parte ad un Forum Regionale per il progetto “Giovani: nuovi narratori e attori della Cooperazione allo sviluppo”.  L’evento, che si terrà a Napoli presso la Sala Conferenza della Regione Campania, Centro Direzionale Isola A6, si inserisce in un’iniziativa nazionale di Educazione alla Cittadinanza Globale finanziata dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione e  lo Sviluppo (Aics) e promossa da 29 organizzazioni della società civile italiane in 69 provincie di tutte le regioni italiane. Un progetto, tra i cui partners vi è l’Associazione Differenza Donna, pensato per aumentare negli studenti italiani e nei giovani la conoscenza sugli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs) dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite e creare un maggior consenso sul ruolo e sull’importanza della cooperazione allo sviluppo per la risoluzione delle grandi questioni globali del nostro tempo, tra le quali nello specifico quelle connesse al fenomeno migratorio. Approfondire queste cause è rilevante per comprendere come, al di là di superficiali rappresentazioni che contrappongono rifugiati e migranti economici, anche una migrazione intrapresa per motivi non correlati a guerre e conflitti in corso sia, in moltissimi casi, forzata e non liberamente intrapresa. Il tavolo Regionale vuole dare un’opportunità ai giovani partecipanti di diventare promotori di un percorso di lungo periodo in cui i territori interessati si dotino di iniziative territoriali di educazione alla cittadinanza Globale. I protagonisti di tale momento saranno una rappresentazione di giovani che in ogni territorio ha partecipato al percorso educativo e una rappresentazione di decisori locali provenienti da Regioni e Comuni, oltre che altri stakeholders afferenti al mondo della scuola, del volontariato, delle imprese e dell’associazionismo giovanile. Come rappresentanza istituzionale regionale parteciperanno: Chiara Marciani, assessora alla Formazione e Pari Opportunità della Regione Campania; Laura Marmorale, assessora ai Diritti di Cittadinanza e alla Coesione Sociale; Giuseppe Caruso, presidente del Forum regionale dei giovani. Inoltre come rappresentanza istituzionale locale saranno presenti: Antonio Domenico Florio, direttore del Consorzio Sociale servizi sociali del Vallo di Diano, Tanagro e degli Alburni ambito S10, l’avvocato Gaetana Esposito, presidente della consulta del Vallo di Diano, Tanagro e Alburni e delegazione della Cooperativa Iskra. La partecipazione al tavolo regionale rappresenta una tappa molto importante all’interno del percorso progettuale in quanto favorisce un reale esercizio di cittadinanza attiva dando ai giovani l’opportunità di avviare un dialogo diretto con i decisori politici a livello regionale e di proporre idee che possano contribuire alla strutturazione di un percorso di lungo periodo in cui i territori tutti si dotino di piani di azione a sostegno di iniziative territoriali di educazione alla cittadinanza globale. A seguito di tale incontro, alcuni giovani parteciperanno al tavolo nazionale che si terrà a Roma nel mese di novembre.