Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Napoli. Dall’11 maggio la terza edizione del Maggio Giovani

di Antonella D'Alto

Un ciclo di visite organizzate dal gruppo FAI Giovani Napoli per un pubblico dai 18 ai 35 anni. È la terza edizione del Maggio Giovani promossa dal FAI Giovani Napoli per scoprire e rivivere luoghi protagonisti delle passate edizioni dei due eventi nazionali FAI. Si parte sabato 11 maggio con la visita a Villa Di Donato, situata nella cinquecentesca Piazza Sant’Eframo Vecchio, in prossimità del convento dei Cappuccini e delle annesse Catacombe, nel entro antico di Napoli. All’interno gli affreschi del periodo di Ferdinando IV che evocano scene di caccia e di vita campestre, ritraendo gli antichi abitanti della casa, gli artigiani ed i progettisti che realizzarono la Villa. La casa, rimasta disabitata per circa trent’anni dopo la morte della Marchesa Maria, solo recentemente ha recuperato la sua originaria caratteristica di residenza familiare. Domenica 19 maggio si andrà alla scoperta della Fondazione De Felice e del leggendario teatro di Palazzo Donn’Anna. Il palazzo fu costruito a partire dal 1642 per la volontà di donna Anna Carafa, andata in sposa nel 1636 al duca di Medina don Ramiro Núñez de Guzmán, nominato viceré l’anno successivo da Filippo IV. Di particolare interesse architettonico sono il teatro, ora sede della Fondazione De Felice, e le sottostanti grotte, seicentesco imbarcadero di accesso al Palazzo. Il Maggio FAI Giovani si concluderà sabato 25 maggio con la visita a Pozzuoli nel bellissimo Comprensorio Olivetti, la fabbrica con vista mare. Il progetto dello stabilimento fu affidato nel 1951 all’architetto napoletano Luigi Cosenza; i lavori si conclusero nel 1954. Nel suo discorso inaugurale, l’imprenditore Adriano Olivetti così si espresse: “Di fronte al golfo più singolare del mondo, questa fabbrica si è elevata in rispetto della bellezza dei luoghi e affinché la bellezza fosse di conforto nel lavoro di ogni giorno”.