Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Napoli, Ancelotti: “Domani vivrò un concentrato di emozioni. Il mercato? E’ stato a fari spenti”

di Giuseppina Citera

Dopo il successo in trasferta contro la Lazio, ottenuto in rimonta con il punteggio di 2-1 grazie alle reti di Milik e Insigne, il Napoli è pronto per l’esordio in casa contro il Milan, che avverrà domani alle ore 20.30. A presentare la sfida, è stato il tecnico degli azzurri, Carlo Ancellotti, che ha parlato degli obiettivi stagionali, del Milan e del mercato. Ecco le sue parole: “La vittoria contro la Lazio ha creato autostima. Lo scudetto? Ci sono sogni ed utopie: il sogno nasce da quello che ha fatto il Napoli lo scorso anno, dai 91 punti. Ora c’è maggiore competitività in alto, la quota potrebbe essere abbassata, ma è presto per parlarne”. L’allenatore romagnolo, inoltre, ritroverà il “suo” Milan e gli amici Gattuso, Maldini e Leonardo: “Mi fate sentire vecchio parlando di allievo e maestro, dalla squadra che ho allenato sono venuti fuori diversi allenatori. Gattuso mi ha dato tanto in campo, spero non mi tolga da allenatore. Sarà un piacere incontrare lui, così come Maldini e Leonardo. Domani vivrò un concentrato di emozioni”. Il precampionato è stato contraddistinto da risultati deludenti e dalle critiche dei tifosi, che hanno manifestato tutto il proprio disappunto per il mercato: “E’ stato a fari spenti. Ci siamo concentrati di più sul tenere i nostri giocatori. Mi auguro che tutti possano alla lunga guardare a questa squadra con altri occhi perché il gruppo è sano e competitivo”. Ancelotti schiererà il classico 4-3-3: in porta resta vivo il ballottaggio tra Karnezis e Ospina con il primo favorito. La difesa a 4 sarà formata da Hysaj, Albiol, Koulibaly e Mario Rui; a centrocampo giocheranno Allan, Hamsik e Zielinski; in attacco il tridente offensivo vedrà la presenza di Callejon, Milik e Insigne. Stesso modulo anche per Gattuso, che ha due dubbi. Il primo riguarda la difesa, dove resta vivo il ballottaggio tra Musacchio e Caldara, con il primo favorito, il secondo il sostituto dello squalificato Calhanoglu. A tal proposito potrebbe essere schierato Bakayoko in mediana con Bonaventura dirottato nel tridente al fianco di Higuain e Suso oppure, l’ipotesi più quotata al momento, prevede l’utilizzo di Borini come esterno d’attacco. Ecco le probabili formazioni. Napoli (4-3-3): Karnezis, Hysaj,  Albiol, Koulibaly, Mario Rui, Allan, Hamsik, Zielinski, Callejon, Milik, Insigne. Milan (4-3-3): G. Donnarumma; Calabria, Musacchio, Romagnoli, Rodriguez;  Kessie, Biglia, Bonaventura; Suso,  Higuain, Borini.