Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Musica – Evì Evàn Rebetiko in concerto a Roma

redazione

rebetiko

Venerdì 10 marzo,   alle  ore  22,  al B-Folk di via dei Faggi  129 A/1 a Roma  si  terrà il  concerto  di Evì Evàn Rebetiko.   Lo spettacolo metterà in scena racconti e aneddoti sui cantautori che hanno dato vita a questo genere musicale. Tekés era un locale con finalità e natura ambigue: un bancone da taverna, due o tre bottiglioni di liquori colorati e le saracinesche sempre mezze abbassate. Un posto dove ci si incontrava per fumare il narghilè, chiacchierare, trovare l’amore a pagamento e perdere il tempo con gli amici. Un piccolo spazio oscuro e fumoso dove l’illegalità si mescolava con l’intrattenimento; la borghesia con la malavita. Un modo di passare le serate importato in Grecia dagli immigrati cacciati dalla Turchia dopo la Katastrofì del 1922; un punto di incrocio tra Oriente e Occidente. Oggi ci troviamo nel tekès di Marco e Fabio, grandi teketzis di Centocelle, per una serata dal sapore orientale; per ritrovare ritmi di vita lenti e il piacere di ascoltare insieme canzoni che parlano di storie di amori maledetti, di porto e di periferie cittadine; di prigioni, di zingare, di passione per la musica, vino e narghilè, dove i ritmi dell’allegria si alternano alle melodie melanconiche. Un viaggio nel tempo che con le canzoni rebetike, la musica dei negri ellenici che ci riporta alla prima metà del secolo scorso, in un’epoca dove la povertà e la fatica di vivere si vincevano cantando e stando insieme. Una musica alternativa, mistikì, nascosta, rispetto alla globalizzazione delle proposte contemporanee. “Praticare il rebetiko oggi è un modo di uscire dal girone delle discoteche, dei club, del meccanismo che c’è dietro. Dalla pubblicità delle mode giovanili. Trovarsi a casa. Stare nel proprio. Con una musica che parla di te, e non di qualcuno che non conosci nemmeno” (dal Tefteri di Vinicio Capossela).  Il  prezzo  del  biglietto  è   di  5   euro contributo musica + 3 euro di tessera. L’ensemble è composto da: Dimitris Kotsiouros: bouzouki, baglamas Giorgos Strimpakos: baglamas, canto Valerio Mileto: chitarra