Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Motori – Il diesel sempre più nell’occhio del ciclone.

redazione

Dalla Germania all’Italia, diesel sempre più nell’occhio del ciclone. Secondo quanto stabilito dal tribunale amministrativo federale di Lipsia il 27 febbraio, le città tedesche potranno ricorrere alla misura del divieto di circolazione delle auto a gasolio con l’obiettivo di migliorare la qualità dell’aria. La corte federale ha quindi respinto il ricorso degli esecutivi regionali del Baden-Wuerttemberg e del Nordreno-Westfalia, che avevano impugnato la decisione dei tribunali di Duesseldorf e Stoccarda per cui nei piani delle città contro l’inquinamento potesse essere previsto il divieto di circolazione delle auto diesel. In questo senso, una novità importante arriva anche da Roma, con l’annuncio dato  dalla sindaca Virginia Raggi al Convegno C40 di Città del Messico: “Insieme alle altre grandi capitali mondiali, Roma ha deciso di impegnarsi in prima linea e a Città del Messico, durante il Convegno C40, ho annunciato che, a partire dal 2024, nel centro della città di Roma sarà vietato l’uso di automobili diesel” scrive la sindaca in un post su Facebook, aggiungendo: “I cambiamenti climatici stanno modificando le nostre abitudini di vita. Le nostre città rischiano di trovarsi di fronte a sfide inattese. Assistiamo sempre più spesso a fenomeni estremi: siccità per lunghi periodi, come sta avvenendo nel Lazio; precipitazioni che in un giorno possono riversare sul terreno la pioggia di un mese intero; o anche nevicate inusuali a bassa quota come quelle che in questi giorni stanno investendo l’Italia”. “Se vogliamo intervenire seriamente dobbiamo avere il coraggio di adottare misure forti – conclude la Raggi – Bisogna agire sulle cause e non soltanto sugli effetti”.