Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Morti sul lavoro, al via l’iniziativa “La sicurezza va in cantiere”

redazione

Ancora incidenti mortali nell’edilizia in provincia di Napoli, con due decessi a Casoria e a Sant’Antimo, in quest’ultimo caso c’è stato anche un ferito grave. Il Centro formazione e sicurezza in edilizia (Cfs Napoli) rilancia dunque le iniziative di prevenzione direttamente in cantiere ed esprime solidarietà alle famiglie delle vittime. Lo comunicano, in una nota congiunta, Paola Marone e Giovanni Passaro, rispettivamente Presidente e Vice Presidente del Cfs Napoli, organismo bilaterale dei datori di lavoro e dei sindacati del settore edile.
”Riparte e sarà potenziata l’iniziativa  ‘La sicurezza va in cantiere’ – spiega Paola Marone, Presidente del Cfs Napoli – un’iniziativa realizzata direttamente sui luoghi di lavoro in collaborazione con l’Inail, con un camper attrezzato ad aula didattica e tecnici specializzati che visitano le imprese. Obiettivo: costruire, insieme ai lavoratori edili, sicure e corrette modalità lavorative in presenza di rischi specifici”. 
”Con queste iniziative – aggiunge Giovanni Passaro, vice presidente del Cfs Napoli – si realizza una formazione efficace mirata a intervenire direttamente sulla sorgente del pericolo, con azioni migliorative definite insieme ai lavoratori. Il camper inoltre ci permette di intervenire direttamente presso le piccole e piccolissime imprese, che oggi rappresentano la maggioranza delle realtà che operano nell’edilizia”. Intanto proseguono – conclude la nota – le attività formative: mercoledì 15 maggio il Cfs Napoli ospiterà un seminario proprio sulla prevenzione dei rischi di caduta dall’alto nei cantieri edili, alla luce delle recenti disposizioni legislative regionali.