Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Moda. Scomparso Karl Lagerfed direttore creativo di Chanel e Fendi

di Antonella D'Alto.

Il mondo della moda e non solo piange la scomparsa dello stilista e fotografo tedesco Karl Lagerfeld morto ieri a Parigi all’età di 85 anni. Probabilmente, perché a lungo è stato fatto mistero sulla data di nascita del famoso direttore creativo di Chanel e di Fendi. Sembrerebbe sia nato nel 1933, lui invece pare abbia sempre sostenuto il 1985 come anno della sua nascita. Per altri la data di nascita di Lagerfeld sarebbe addirittura nel 1938. Fatto sta che a lungo ha dominato il mondo della moda. È stato considerato un genio, icona pop e fashion, l’imperatore tedesco della moda, che ora non sarà più la stessa.
La notizia della sua scomparsa è stata data in mattinata dal magazine francese «Closer», a poche ore dall’inizio della Milano fashion week. Occhiali da sole scuri, codino candido, camicie dal collo alto, mezzi guanti e un ventaglio sempre con se’, così abbiamo imparato a vederlo in passerella dopo le sfilate o agli eventi mondani.
Karl Otto Lagerfeld, nato ad Amburgo in una facoltosa famiglia di banchieri, all’età di 14 anni arriva a Parigi dove inizia la sua scalata nel mondo della moda, vincendo un concorso sponsorizzato dal Segretariato Internazionale della Lana per la creazione di un cappotto. Come premio entra a lavorare nell’atelier di uno dei miti dell’alta moda: Pierre Balmain. Ci resta per tre anni poi nel 1958 approda da un altro nome storico: Jean Patou. Dal 1965 è creativo free lance e dopo presso Chloé; contemporaneo l’incontro con le sorelle Fendi. Nel 1982 viene chiamato da Alain Wertheimer, presidente Chanel a collaborare con la maison, diventando presto la mente creativa del mondo di Mademoiselle Coco.
Se ne è andata un’icona, amata e discussa. La scia vuoto difficile da colmare. Fino all’annuncio del nuovo designer, Virginie Viard, braccio destro di Karl Lagerfeld da oltre 30 anni garantirà la continuità del marchio.