Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Michele Gambardella è il nuovo presidente del Rotary Club Vallo della Lucania-Cilento

redazione

Cambio al vertice del Rotary Club Vallo della Lucania-Cilento, tra i più antichi e rappresentativi della provincia di Salerno. Raffaele Pesce ha passato il “collare” a Michele Gambardella, presidente per l’anno rotariano 2019/2020. La tradizionale cerimonia del “passaggio delle consegne” si è svolta lo scorso venerdì 12 luglio, presso il ristorante “Mondo Antico” del residence “Pietre Rosse” di Centola, alla presenza del governatore del Distretto 2100 (DG) Pasquale Domenico Verre, in visita ufficiale al Club cilentano. Fra le autorità rotariane erano presenti il past district governor (PDG) Vito Mancusi, il co-prefetto distrettuale Pietro Conti, l’assistente del governatore per lo stesso sodalizio vallese, Mario Tiso, il suo predecessore, Vincenzo Cestaro, Antonio Lombardi, assistente del governatore in carica per i Clubs Paestum Centenario e Sapri-Golfo di Policastro, numerosi presidenti e rappresentanti di Rotary Club del territorio provinciale e regionale. Hanno preso parte all’evento autorità territoriali e amministratori locali, fra i quali Carmelo Stanziola, sindaco di Centola e vicepresidente della Provincia di Salerno. Il neopresidente, consulente finanziario, sposato con Floriana e padre di quattro figli, sarà affiancato da un consiglio direttivocomposto da Ciro Solimeno (presidente designato per l’anno rotariano 2020/2021), Gerardo Di Maio (vicepresidente), Pasquale D’Angiolillo (segretario), Attilio Bianco (tesoriere), Clelia Schiavo (prefetto), Felice Lucia (segretario esecutivo), Raffaele Pesce (past president), Giovanni Rosario Lentini, Nicola Gatto, Maria La Gloria e Patrizia Ruggiero. Le attività formative per l’anno rotariano avviato saranno curate da Nunzio Di Giacomo, socio fondatore e past president del Club. Dopo il rendiconto di mandato svolto dal presidente uscente, Michele Gambardella ha illustrato le linee strategiche del prossimo anno, rilanciando i valori fondanti del Rotary, da intensificare nell’attività di volontariato attraverso le sinergie con gli attori del territorio, pubblici e privati. «’Fare bene il bene’ è il motto di quest’anno – ha dichiarato il presidente – Le nostre iniziative saranno rivolte alla prevenzione, alla salute dei bambini, al territorio. Sarà un anno impegnativo ma potremo realizzare grandi cose con la collaborazione dello staff dirigenziale, del consiglio direttivo e di tutti i soci. Il Rotary connette il mondo». Nel suo intervento, Pasquale Domenico Verre ha richiamato le parole del presidente internazionale, Mark D. Maloney, rimarcando che nel futuro del Rotary deve essere dedicato sempre più spazio alla famiglia, ai giovani e alle donne. «I Club, sempre più dinamici, devono vivere il Rotary come impegno morale ed etico – ha affermato il governatore – C’è sempre più bisogno di un Rotary come servizio, come passione ed impegno civile capace con le sue azioni di sensibilizzare e stimolare enti ed istituzioni”. La serata, dedicata al patrimonio culturale e alle tipicità locali, è stata scandita dalla “colonna sonora” di Angelo Loia, accompagnato da Francesco Citera e Pietro Ciuccio, tra i più importanti autori ed interpreti della musica cilentana.