Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Mercati – Piazza Affari accelera ancora

redazione

Piazza Affari accelera ancora con il netto allentamento della tensione sui titoli di Stato italiani (spread con la Germania a 252 punti, Btp a 10 anni con rendimento sotto il 3%): l’indice Ftse Mib sale dell’1,4% con il settore del credito sugli scudi, facendo di Milano nettamente la migliore Borda europea della giornata. Mediobanca è il migliore tra i titoli a elevata capitalizzazione di Piazza Affari e sale del 5% dopo lo stop in asta di volatilità. Molto bene anche il Banco Bpm (+5%), con Unicredit e Intesa che salgono oltre i tre punti percentuali. Debole Stm, che perde l’1,2%. Mercati azionari asiatici e dell’area del Pacifico incerti nella prima giornata della settimana, con le Borse cinesi deboli soprattutto sui timori della guerra commerciale dei dazi innescata dagli Stati Uniti. Tokyo ha chiuso in rialzo dello 0,3%, ma Shanghai cede nel finale un punto percentuale e Shenzhen l’1,5%. In evidente calo verso la conclusione degli scambi anche Hong Kong (-1,1%), mentre Seul si è mossa in leggera crescita in linea con Tokyo.
Piatta Sidney (-0,03% finale), così come i futures sull’avvio dei listini finanziari europei.