Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Mercati – Lo Spread Btp/Bund apre stabile a 185 punti.

redazione

Apertura stabile per lo spread fra Btp e Bund tedesco. Il differenziale segna 185 punti, sullo stesso livello della chiusura della vigilia. Il rendimento del decennale italiano è del 2,28%. A Piazza Affari il Ftse Mib apre segnando un +0,08%, a quota 20.184,21 punti. Euro in lieve calo sul dollaro all’avvio dei mercati. La moneta unica cede lo 0,17% a 1,0765. In Asia lo yen ferma i rialzi, dopo otto sedute consecutive di crescita e viene scambiato a 111,35, sui massimi degli ultimi quattro mesi. Oro in lieve calo sui mercati dove scambia a 1243 dollari l’oncia (-0,2%). Il metallo mette comunque a segno un rialzo settimanale dell’1,1%. Ai massimi degli ultimi due anni le quotazioni del Palladio (a 801,58 dollari) sulle attese per una crescita della domanda del metallo, utilizzato nell’industria dell’auto e dell’elettronica.  Lieve aumento, all’avvio dei mercati, per il prezzo del petrolio che segna però un passivo settimanale dell’1,9%. Il contratto sul Wti del Texas con scadenza a maggio aumenta così dello 0,3% mentre il Brent sale dello 0,2% a 50,68 dollari. Fra gli investitori resta l’incertezza sui prezzi dovuta al livello di produzione e delle scorte Usa mentre il prossimo vertice Opec si terrà non prima di maggio. Le principali Borse asiatiche sono in positivo in chiusura di settimana: Shanghai chiude a +0,8%, Shenzhen a +0,64%, e anche la Borsa di Tokyo termina l’ultima seduta della settimana in rialzo dello 0,93% grazie allo stop dell’apprezzamento dello yen per la prima volta in 9 giorni, e malgrado il ritardo dell’approvazione della riforma sanitaria presentata dall’amministrazione Usa di Donald Trump. Il Nikkei chiude a quota 19.262,53, guadagnando 177 punti. La valuta nipponica si mantiene ai massimi in 4 mesi sul dollaro a un livello di 111,40 dopo otto sessioni consecutive in rialzo. Tra le altre Borse l’Hang Seng è viaggia a ridosso della parità, mentre Seul ha chiuso in leggero calo a -0,17%. Oggi gli occhi dei mercati europei oggi saranno puntati sulla comunicazione dei dati macro sulle stime di marzo dei Pmi di zona euro, Germania e Francia. Tra gli eventi attesi anche la visita del commissario europeo Dombrovskis che incontra il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan.