Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Mercati – Lo Spread Btp stabile a 131 punti.

redazione

Lo spread tra Btp e Bund è stabile alle prime battute sui mercati a 131 punti base, come ieri a fine giornata. Il rendimento del titolo decennale italiano sale all’ 1,94%. Piazza Affari apre in calo. Il Ftse Mib cede lo 0,32% a 24.143 punti. L’euro è in lieve calo sul dollaro in avvio di settimana sui mercati internazionali: la moneta unica europea passa di mano a 1,1922 dollari (1,1938 ieri sera a New York). Scende però anche lo yen a 131,08. Quotazioni dell’oro poco mosse sui mercati asiatici inattesa degli sviluppi della politica internazionale con le tensioni in Medio Oriente: il lingotto con consegna immediata passa di mano a 1.312 dollari l’oncia. Le tensioni in Medio Oriente spingono nuovamente le quotazioni del petrolio che tornano a salire anche se lievemente: i contratti sul greggio con scadenza a giugno guadagnano 9 centesimi 71,05 dollari al barile. Il brent sale di 9 centesimi a 78,23 dollari al barile. Dopo una scia positiva i mercati di Asia e Pacifico flettono con Tokyo che lascia sul terreno un marginale 0,21% con gli investitori che guardano ai negoziati commerciali commerciali tra Cina e Stati Uniti, mentre si consolidano le prese di profitto. Più pesante Hong Kong (-1%). Si muovono invece in positivo Shanghai (+0,19%) e Shenzhen (+0,5%). Vendite a Seul (-0,7%) e Sydney (-0,6%). Anche l’Europa è vista in negativo. Attesi una serie di dati macro: dopo il pil della Germania, previsti quelli di Olanda e a livello di eurozona. Attesi inoltre il tasso di disoccupazione nel Regno Unito e l’indice Zew dalla Germania. Dagli Stati Uniti nel primo pomeriggio vendite al dettaglio, indice Empire Manufacturing, scorte delle imprese, indice mercato immobiliare.