Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Mercati – Lo Spread Btp-Bund stabile a 227 punti.

redazione

Lo spread tra Btp e Bund tedesco apre stabile a 227 punti base, con il rendimento del decennale italiano al 2,69%. Si rafforzano le quotazioni dell’euro dopo l’intesa sui dazi tra il presidente Trump e quello della Commissione Ue Juncker con la moneta unica europea che guadagna ancora un po’ di terreno e passa di mano a 1,1735 dollari (1,1726 ieri sera a New York). Lo yen scende a 129,88. Le quotazioni dell’oro sono poco mosse sui mercati asiatici. Il metallo prezioso con consegna immediata viene scambiato a 1.232 dollari l’oncia, dopo la tregua sui dazi tra il presidente Usa Donald Trump e il presidente della commissione Ue Jean Claude Juncker . Quotazioni del petrolio in rialzo sul mercato after hour a New York. Il contratti sul greggio Wti con consegna a settembre guadagnano 44 centesimi a 69,74 dollari al barile. Avanza anche il Brent a Londra, scambiato a 74,37 dollari (+44 centesimi). Ad incidere i timori sulle forniture dopo gli attacchi in Yemen alle petroliere arabe. Le Borse in Asia chiudono tutte in rosso ma l’avvio aveva lasciato immaginare tutta un’altra seduta. L’ottimismo per la soluzione delle tensioni tra Trump e il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker aveva portato gli indici in rialzo. Poi l’inversione di tendenza di Tokyo (-0,12%) sulle indiscrezioni per cui la Banca del Giappone starebbe valutando di ridurre gli acquisti di ETF sul Nikkei per aumentare quelli legati invece all’indice Topix. Hong Kong perde lo 0,83% con i tecnologici appesantiti dal tonfo di Facebook e dai suoi risultati deludenti. Shangai cede lo 0,9% e Shenzen l’1,08% sui timori per la guerra commerciale tra Cina e Usa.