Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Mercati – Lo Spread Btp Bund stabile a 187 punti. Rendimento del decennale al 2,19%

redazione

Avvio di giornata senza sensibili variazioni per lo spread fra Btp e Bund che segna alle prime battute della giornata 187 punti, come ieri in chiusura di giornata. Il rendimento del titolo decennale italiano è pari al 2,20%. Euro poco mosso in avvio di giornata sui mercati: la moneta unica passa di mano a 1,0569 sul dollaro sugli stessi livelli di ieri dopo la chiusura di Wall street. La moneta unica scende invece nei confronti dello yen a quota 120,17 . Scende ancora il prezzo dell’oro sui mercati asiatici dove prevale l’attesa tra gli investitori per un possibile rialzo dei tassi negli Stati Uniti a marzo. Il lingotto con consegna immediata passa di mano a 1.217 dollari l’oncia. Quotazioni del petrolio in calo sui dati delle scorte Usa indicate in aumento. I contratti sul greggio Wti con scadenza ad aprile tornano sotto i 53 dollari a 52,73 dollari al barile. Il Brent perde 37 centesimi a 55,55 dollari. Si sono mosse senza una direzione precisa le principali borse di Asia e Pacifico, da Tokyo (-0,47%) a Taiwan (+0,16%), da Shanghai (-0,05%) a Seul (+0,06%) e Sidney (-0,03%). Contrastate anche Hong Kong (+0,35%) e Mumbai (-0,53%) ancora in fase di contrattazioni. Negativi i futures sull’Europa, nonostante il dato sulla produzione industriale tedesca di gennaio migliore delle stime (+2,8%), e su Wall Street in vista delle richieste di mutui, di dati su occupazione e costo del lavoro, delle scorte e delle vendite all’ingrosso negli Usa. I mercati sono segnati dall’incertezza in vista del Comitato federale della Fed che si riunirà il prossimo 15 marzo per decidere sui tassi Usa. Operatori e analisti si aspettano un rialzo dello 0,25%. Sulla piazza di Tokyo rimbalza Toshiba (+2,18%), bene Suzuki (+1,39%), deboli Nomura (-1,05%) e Toyota (-0,93%).